Betlemme: lo splendore dell'impero grassetto

Da: Edward Inverno (Ricardo foto Coarasa)

Viaggi

Lisbona, la città dei sette colli dirige lo sguardo verso l'acqua. Quelli per i quali l'onore e la gloria è arrivato in secoli lontani. Durante il XVI e XVII Portogallo vantava gran parte del dominio dei mari e degli oceani che hanno fatto le principali rotte commerciali. Rotte marittime a India, un Porcellana, stazioni commerciali Africa o ai vasti territori che ora fanno Brasile. Marinai portoghesi erano entusiasti scopritori, cartografi marini abili e intrepidi. Quei giorni di navi e spezie, attraversamenti schiavitù draconiane e disumano, erano ancorate al passato, ma di Lisbona, come la capitale dell'impero che fu, mantiene la sua eredità.

Nella vicina città di Betlemme ci aspettano edifici affascinanti e interessanti musei in un percorso che si meritavano di passare un giorno. Belém è apprezzato passeggiare per le strade, sempre con i turisti e viaggiatori sulle orme del passato, godendo nella sua famosa pasticceria e comprendere il significato dei luoghi visitati. Enormi spazi aperti caratterizzano la località, che ora è un quartiere di Lisbona. Nel mese di agosto il caldo stava diventando opprimente, solo una leggera brezza ha dato tregua Tago. Belém è una cartolina della "Age of Discovery", periodo in cui Manuel I Regina del Portogallo, essendo tali risultati che divenne noto come "il fortunato".

E 'all'inizio della de Torre Belém, sulla terrazza, quando si può ammirare il passato

L' Torre de Belém è stato uno degli edifici costruiti per ordine, un'ossessione costante per investire una parte delle ricchezze provenienti dalle colonie in edifici monumentali che hanno trasceso i tempi. Altezza sopra le acque del Tago, questa torre in stile manuelino coniato come in passato serviva come difesa avanzata di Lisbona, completato da una fortezza che si trovava sulla riva opposta. Il fuoco incrociato da entrambe le posizioni impossibili per raggiungere le navi nemiche della stessa città. La visita per ammirare le stanze in una forza sorprendente per le sue finiture delicate. Il Consiglio dei governatori, l'aula o la Cappella ci attendono all'interno. Ma in cima alla Torre di Belém, sulla terrazza, quando si può ammirare il passato, finestra cilindrica nei loro stand, in cui le guardie inviato oteaban per i pericoli o la restituzione delle navi di bandiera portoghese cariche di spezie e prodotti che hanno arricchito la metropolitana e forgiato un impero. Godetevi la vista dall'alto, è uno dei momenti cruciali della visita.

Al momento della loro costruzione (1514-1520) è stata avanzata sulle rive, rimanendo come isola splendente di basalto sull'acqua. E non è un caso che il percorso, perché è contro la Restelo spiaggia, dove hanno usato le spedizioni di. Il passaggio del tempo cambiato il corso del fiume, portandolo più vicino al bordo; e gli usi ai quali sono state fornite sono stati diversi, intenzione di aumentare le tasse che le navi hanno dovuto pagare all'arrivo, o infine anche in carcere a scontare.

Io preferisco sempre arrivare progressivamente più vicini ai luoghi da ammirare, percepire a distanza, sentire i loro modi e andare catturare i dettagli

A volte accade che grandi momenti di storia e di storie affascinanti nascondono monumenti curiosi. Questo è il caso che possiamo vedere rhino scolpita nella pietra presso la Torre di Belém. Il suo nome era Ganda, ed i loro avatar a partire da 1515, quando un sultano diede l'animale al governatore portoghese di India. Questo, desiderosi di piacere alla Corona, di cui a Lisbona come un regalo per il re Manuel I. Ganda il rinoceronte è stata una sensazione, molti credevano che fosse un animale leggendario, mitico, fino a quando non potevano contemplare. Il re anche se imbarcarsi alla volta di Roma come un dono per Papa Leone X, ma gli animali sfortunati annegato durante una tempesta. La sua fama, tuttavia, era tale che uno dei doccioni della Torre di Belém mostrare la sua scultura.

Abbiamo camminato lungo il viale dell'India verso l' Monastero di Jeronimos. La sua imponente facciata 300 metri di lunghezza è visibile e si può ammirare la sua maestosità dei giardini che fanno da preludio al monumento, nella Empire Square. Io preferisco sempre arrivare progressivamente più vicini ai luoghi si ha per ammirare, percepire a distanza, sentire i loro modi e andare catturare i dettagli, come i nostri passi ci portano a incontrare.

Manuel ho deciso di sollevare il Monastero di Jeronimos maestosa e solenne per commemorare la gloriosa vita di Gamma Baschi

La grandezza del Monastero di Jeronimos è coerente con il fatto che commemora. La storia racconta che questa posizione era una piccola cappella, che i marinai impiegati a pregare prima di andare a mare. Gamma di Baschi e il suo equipaggio trascorso la loro ultima notte sul suolo portoghese veglia e preghiera per la protezione divina durante il viaggio che avrebbe portato a scoprire la via del mare che collega l'Europa con l'India, lungo la costa africana. Hanno navigato sulla 8 Luglio 1847, raggiungere le spiagge dello stato indiano del Kerala il 20 Maggio 1848. Basco de Gama aveva aperto non solo una delle vie commerciali più importanti; aveva disegnato le carte che renderebbero il Portogallo una potenza mondiale, espansione per angoli più remoti influenze economiche e culturali. Ancora oggi è facile inciampare in un Fernando India il Sri Lanka. Re Manuel I non era estraneo ad una prodezza, così ha deciso di sollevare il Monastero di Jeronimos maestosa e solenne in commemorazione del ritorno glorioso del mare perpetua.

Poiché uno varca la soglia della porta del monastero, intagliato con scene della nascita di Cristo, comincio a sentire la grandiosità del luogo. Abbiamo trattato con sculture della famiglia reale e raggiungere il Chiesa di Santa Maria de Belém. Qui giacciono i resti di Gamma Baschi, e il poeta Luis de Camoes. Visitate l'edificio è una delizia continua, con le finiture in modo caratteristici dello stile manuelino, anche in questo, la grandezza dei loro spazi, la solennità che respiriamo o la serenità del chiostro affascinante. Le sale del chiostro sono l'ideale per godere la freschezza che danno, revisione grande come camminiamo storie di vita e sentito da queste mura, e il passaggio inevitabile del tempo lasciato come eventi lontani, accentuando il senso del passeggero invisibile nel flusso della storia.

Il tempo utilizzato per nascondere sotto le sabbie di oblio i nomi di coloro che hanno costruito leggende. En Belém, tuttavia, la storia è ancora viva

Lasciando il Monastero di Jeronimos ci dirigiamo verso l'ultima fermata, quello in cui uno di solito ha visitato riassunto e metterlo in storie lette. Siamo tornati sulle rive del Tago, di fronte al monastero, da dove 1960 guarda l'acqua Monumento alle Scoperte. Sollevata in occasione di 500 anniversario della morte di Enrico il Navigatore, cerca di onorare re e marinai che hanno dato vita a Portogallo Age of Discovery. A forma di scafo di nave, raccoglie lo scudo della nazione e una serie di sculture appartenenti a celebrità di quei giorni. Si può salire in cima, e dal loro 50 metri, ammirare la costa di Belém, come la brezza accarezza i nostri volti e ammiriamo un quadro che sembrava simile a quella dei marinai Indietro Home. Hanno dovuto farlo piena di orgoglio, soddisfatto risultati, portando uno striscione che i mari e gli oceani illuminate. Il tempo utilizzato per spazzare via le ricchezze e si nascondono sotto le sabbie di oblio i nomi di coloro che hanno costruito leggende. En Belém, tuttavia, la storia è ancora viva, scolpito nella pietra e basalto, o almeno questo è quello che sento lo sferragliare del tram, mentre torna a Lisbona.

il modo in cui

Da Lisbona si può facilmente raggiungere Belém, in tram (numero 15), su (destinazione Cascais) il autobus (linee 27, 28, 29, 43, 49, 51 0 112.

altamente raccomandato

Oltre a visitare i principali monumenti ed edifici si consiglia passeggiare per le strade, visitare i loro negozi e gustare il cibo, come il famoso Cakes Belém.

Maggiori informazioni:<un titolo =”Belém” href =”http://blog.infoviajero.es / Lisboa / prevenire /” target =”_blankBetlemme;>Belém</un> di Infoviajero.

Altamente consigliato questo blog altro: <un titolo =”Informazioni turistiche sul Portogallo” href =”http://turismoenportugal.blogspot.com /” target =”_blank”>Portogallo</un>

  • Facebook
  • LinkedIn
  • Twitter
  • Meneame
  • Share

Commenti (2)

  • Semplice

    |

    Ganda il destino era segnato dalla cattura. Aveva calcato la terraferma sarebbe stato decorato ed esposti ai leoni, cinghiali o tori come puro divertimento dei tribunali palazzo, per terminare gradualmente sfumare. Albrecht Dürer, affascinato dalla esotismo del rinoceronte e grazie ai conti di altri ha attirato ben. Grazie, Ricardo (per conto di Ganda)

    Risposta

  • Semplice

    |

    Grazie, Eduardo, che tu sia chi ha redatto il rapporto

    Risposta

Scrivi un commento

Ultimi tweet