Canaima dal cielo

Se gli elfi avrebbero abitano questo pianeta, casa sarebbe Canaima. In Gran Sabana del Venezuela si estende questo territorio che alcuni locali rispetto a una donna. Parco Nazionale di Canaima ha curve morbide, come dondolo all'orizzonte, dolci colline e verdi prati pettinati che scorre nei misteri della giungla. Ma è necessario salire su un elicottero per capire che a volte il mondo impazzire ed esplodere le cascate e paesaggi pareti impossibili.

Era troppo allettante: essere un volo sopra l'Eden, un uccello in paradiso, un angelo che si libra sopra la sua cascata. "Quanto costerà?"" Take You, che cosa hai intenzione di fare!"" Mettere il motore in funzione in una volta "," Aspetta, attendere, partiamo all'alba ". E siamo usciti all'alba.

E presto volavamo fantasia. Fiumi sembravano specchi di luce, prima ancora, inerte, e poi saltò, perché il canale è stato diviso in due e ci ha iniziato lo spettacolo delle cascate e fontane, dove le foreste bevono, foreste che vanno diventando sete di quella brama, a crescere, di rami aggrovigliati e nascondersi sai cosa creature. Ma la scena di colline e alberi, la sensualità del paesaggio è stata improvvisamente interrotta.

La natura qui ha perso il senso della misura e correttezza. In questo scenario non ci sono uomini, poiché questo non è nemmeno la scala di uomini.

Se la donna distesa savana che si trova, il timbro delle raffiche verticali tepuis, virile, con una repentinità selvaggia. Queste montagne sono il più antico del mondo e si deve aggiungere molti zeri per gli anni precedenti, così tanti che si perde la cognizione del tempo.

Hanno un punto di osceno, così grande, di tale brusco verticale. Le pareti sono magnifici, ma quando si arriva alla loro sommità hanno anche scoperto che le magiche cascate che scorrono. L'acqua va ovunque, tuffo nel baratro fiumi, come canali kamikaze vertigine che sfidano.

E 'un mondo di roccia, acqua e vuoto. Una lotta epica contro la gravità e l'erosione. La natura qui ha perso il senso della misura e correttezza. In questo scenario non ci sono uomini, poiché questo non è nemmeno la scala di uomini. Ci sono migliaia di metri di caduta, fiumi che hanno perso il controllo e le foreste che fagocitare qualsiasi segno di civiltà.

L'elicottero era solo una battuta volante, un guscio dal quale abbiamo potuto vedere il mondo degli dei. Ricordo che sotto i miei piedi sembrava un vertice di pietre, Mi ricordo che dopo vidi altro che nuvole e scogliere. Mi ricordo che allora apparve l'Angelo, Ho tenuto le lacrime perché non potevo assorbire un tale prodigio, perché la Terra, quando si pensa di Canaima, è un posto meraviglioso.

  • Condividere

Commenti (6)

  • Mayte

    |

    Che bello Daniel, e come si descrive la poesia, e video… Mi è sbavando…

    Risposta

  • Nacho Melero

    |

    Solo uno può essere un grande uomo e una persona migliore quando si è in grado di trasmettere pre sintomi sindrome di Stendhal…
    Che emozione Daniel!
    ¡¡VIVA VAP!! Per questo e molti articoli come questo.

    PD. Mi chiedo se ci fosse molta turbolenza sul volo, y si «pinchásteis» muchas nubes durante el paseo.

    Risposta

  • Nacho Melero

    |

    Infatti nel secondo 49, 50 e 51 Appare Video…
    HALO THE AVIATOR!!!, 'Re un alone intorno l'ombra di esso apparato volare, ya elicottero idrovolante, e un fenomeno che si osserva solo visualizzare cuando el Tiene Uno di loro dèi…
    Fantastico ¡¡¡!!!

    Risposta

  • Daniel Landa

    |

    Grazie Mayte, eliminerebbe la poesia osceno a Canaima. Nacho, se stai cercando buen un alone di volare un aereo también fieno di esso in Canaima Top 7 Parchi, secondo 11 il 14 😉

    Risposta

  • Yolimar

    |

    Daniel, Totali grazie per trovare le parole per descrivere il perfetto belleza de mi tierra, Canaima Tiene questa peculiarità dejarnos senza parole, ma avete del tu abilmente riassunti tutti quei sentimenti che evoca. Saludos da lo Stato di Bolivar, un grande abbraccio!!!

    Risposta

  • Daniel Landa

    |

    Saluti anche a te Yolimar. Vives tierra en una sorprendente agradezco esso e commentare che hai Heche. Il Canaima mi, da me luego, mi ha impressionato dejo.

    Risposta

Scrivi un commento