Da quei primi documentari

informazioni intestazione

contenuti informazioni

È stata 13 anni e ancora ho ancora riconosciuto nella giungla. Mi sento ancora come se il mio spirito è alleggerita portando un treppiede e quando ho ancora godere l'avventura ruches. A quel punto ero nel Parco Nazionale Chitawan, in Nepal. Siamo arrivati ​​a bordo di una Ford Mondeo che ha lasciato il Mirador del Pino Autilla, a Palencia, la mia casa. Questo viaggio ci ha portato a Singapore dopo il ritmo imposto da un eccesso di entusiasmo e audacia di inesperienza. Poco dopo la serie curata "Palencia-Singapore, il viaggio dei tre oceani ", e sì, Credo anche che ci sono nomi migliori, ma quel titolo in forma 20.000 km indimenticabile, un percorso pieno di risate e un passaporto per il lavoro più bello del mondo: giornalismo di viaggio.

Solo pochi giorni fa, L' 2 TVE ha pubblicato l'ultimo capitolo di una serie di documentari che ho diretto: A World Apart. Indica un tour mondiale di due anni si avvicina tribali stradali. Mi sento felice, Confesso. La nostra storia è stato rilasciato in tutto il mondo, da National Geographic per la Univision TVE. Milioni di persone hanno viaggiato con noi da un divano, hanno conosciuto le nostre avventure in giro per il mondo e ci hanno avvicinato a ritrarre gli indiani. Noi giornalisti, cantastorie. Questo è ciò che. Ma, pubblico vocazione non capisce e che è il prezzo che dobbiamo pagare, quella del nostro entusiasmo.

E 'impossibile cambiare il corso del grassetto

Sono appena tornato da Barcellona, un Congresso di viaggio, Comunicazione e Avventura organizzato dall'Università Autonoma di Barcellona e sono stato invitato a parlare. Mentre lei parlava di tutto il mondo hanno visto l'aspetto studenti illuminati, preoccupazione nervoso, loro caparbietà anche. E 'impossibile cambiare il corso del grassetto. Alcuni hanno già disegnato le linee su una mappa, le strade saranno state inventate, e atisbarán lampi di un aeroporto verso l'ignoto. Si è perso perché non hanno fede. Alcuni mestieri straordinari mescolati con i sogni soddisfatte, emozione con talento. Così sta forgiando un lavoro che è la vita e ha vissuto per raccontare la storia. E ci, intorno a, le ombre, è sempre in attesa del piccolo, per sfruttare l'euforia del intrepido, il loro sforzo sacro. Ho potuto solo mettere in guardia: "Non mancherà quel mercato con le vostre illusioni, perché questo mondo conta, primariamente, un mestiere. "

Fu allora che mi ha eluso per un istante fino a quando il ricordo di quel primo assalto alla libertà di un percorso senza agenzie, Impostore-Palencia a Singapore. Had 25 anni avanti in tutta l'Asia. C'erano due giornalisti e un cameraman pronto a raccontare quel viaggio. Nulla di diverso da noi studenti del Congress di Barcellona, aveva lo stesso desiderio di, con lo stesso sguardo di fuoco. Abbiamo trovato sponsorizzazione in un'epoca in cui non responsabili della comunicazione tremavano per la paura e così, nuovissimo giornalista tuta, con un sorriso che ci avrebbe portato a Singapore, iniziato il nostro primo grande viaggio della nostra vita.

Appena uscito vestito giornalista, con un sorriso che ci avrebbe portato a Singapore, iniziato il nostro primo grande viaggio della nostra vita.

Noi viviamo la tensione della guerra, sono stati scortati nei deserti del Pakistan e ha raggiunto ai piedi dell'Himalaya. E per qualche ragione, la mia mente è andato lì, Parco Nazionale Chitawan, molto vicino al confine con l'India.

Avevamo incontrato Alicia, Alicante ragazza passando da, e come ci è piaciuto abbiamo preso in tutto il paese, perché queste cose funzionano bene, senza ulteriori analisi. Si avvicinò al parco dove più di cento tigri. Siamo andati per caso da una porta a guardia delle guardie solo, ma come mi ha colpito, per tale, passiamo. E ci andiamo, fiduciosi che nulla poteva accadere a noi, perché è stato riconosciuto nelle giungle, perché i nostri spiriti sono alleggerite con un treppiede e apprezzato l'avventura abbiamo arruffato. C'erano circa inconscio. Abbiamo visto un elefante tra i cespugli e non abbiamo avuto alcun dubbio nel più vicino, quindi era impossibile in così gran Novedad resa. Il mio primo elefante in natura! Ho registrato tutto, Mi è piaciuto tutto. Abbiamo camminato senza una guida nelle vie del tigri e poi guardato le scimmie impigliato in alberi della foresta pluviale.

Ricordo il povero Orson, la nostra macchina fotografica, mi guardò scusa per dire che era a corto di batteria e ho sentito lo stesso dolore che sento ora, quando siamo in ritardo di un tramonto. Con la fotocamera ho guardato una delle immagini più belle che ho visto in vita mia. Un bagno rinoceronte in uno stagno, accanto a un albero pieno di aironi, nel bel mezzo della giungla e inferiore Chitawan, Tempesta di neve schiettezza Himalaya. E quelli sono i momenti che rimangono per il viaggiatore che poggia fare il giornalista.

Quelli sono i momenti che rimangono per il viaggiatore che poggia fare il giornalista

Era tardi e non abbiamo avuto il tempo di lasciare il parco e quindi abbiamo dormito in capanne. Ho optato per ascoltare il ruggito di una tigre all'alba. All'alba, con le batterie ricaricate e incoraggiamento, siamo andati a vedere la nebbia e il sole che brucia la giungla. Abbiamo viaggiato con la gioia di un bambino in un giocattolo, una veglia permanente, perché abbiamo capito che questo era il nostro business, ne vale la pena, che non vi era nessun caso al mondo di cambiare i nostri passi.

La serie di documentari Palencia-Singapore, il viaggio dei tre oceani avuto un impatto degno autonomo, ma nessuno di noi ha preso la briga di valutare le udienze. Penso con nostalgia di quei giorni, Alberto e Orson, in quella strada incrocio un'auto sgangherata, in mis elefantes, nelle moschee dell'Iran… il viaggio che mi sono reso conto che non c'era modo di tornare indietro.

Oggi ho aperto una mappa del mondo e ho tracciato una linea rossa. Non posso evitare di, Ho fede, Io faccio nuove strade, aeroporti scorcio, So che mi sono perso… e non ho 25 anni.

La ricerca condotta:

  • Condividere

Commenti (21)

  • Javier Brandoli

    |

    Le mappe, Sempre su mappe… Le linee sono lunghe, spostare, reinventare, ma sono sempre le linee da qualche parte che è sempre lo stesso sito: l'illusione di vedere qualcosa di nuovo. Si è un esempio del valore di un colpo su un tovagliolo, non ha fatto molto di più.

    Risposta

  • Juancho

    |

    Emozione

    Risposta

  • Enrique Vaquerizo

    |

    Oggi ho aperto una mappa del mondo e ho tracciato una linea rossa. Non posso evitare di, Ho fede, Io faccio nuove strade, aeroporti scorcio, So di essere perso ... e non ho 25 anni.”

    Un modo di essere migliore rispetto alla maggior parte perduta, Ho amato Daniel!

    Risposta

  • Ricardo Coarasa

    |

    Non è necessario 25 anni, amico, ma nei tuoi occhi brilla ancora lo stesso entusiasmo di vedere il mondo. E, anche, è contagiosa. E 'un lusso per condividere con voi questa avventura vap..

    Risposta

  • Daniel Landa

    |

    Venendo recensioni di questi 4 crepe, sapete che non siete soli in questa ricerca. Grazie ragazzi!!

    Risposta

  • Lula

    |

    Che ricordi!!!!

    Mi auguro che queste nuove rotte… tracciati su un nuovo foglio, a lleven (condurci, come) a…OCEANIA!!

    Risposta

  • Rafa Galeano

    |

    La lettura di questo articolo è come leggere la poesia 'Piu Avanti', Almafuerte. Let, che fa venire voglia di continuare a studiare e di apprendimento…alla conquista del mondo!

    Risposta

  • Juliana

    |

    Dani, Che bello quello che dici e come lo dici!… Non smettere mai di insegnare al mondo la tua strada: con il cuore! E se ci sono asperità della strada si prendono coraggio, perché poi c'è sempre un'alba, E '?

    Risposta

  • Mayte

    |

    Che bello Daniel!!! Oh, e ho finalmente avuto modo di vedere un altro capitolo!!!
    Emozionante. Abzos

    Risposta

  • Juan Antonio Portillo

    |

    Ottimo documentario e le tue parole, Daniel. Tenere scompigliava i capelli e mostrando quelle immagini che ti lasciano senza parole comprensione e far saltare l'anima. Un abbraccio, chiquitín

    Risposta

  • CESAR

    |

    Spero di tenere il passo di tutti i vostri progetti. Il mio più sincero complimenti per tutto lo sforzo, l'impegno e la dedizione che mettete in ognuna delle vostre avventure in giro per il mondo. Se avete altri piani a tenere una conferenza presso l'Università della Catalogna, Si prega di sapere hacédnoslo.
    Saluti e buona fortuna!
    Cesare.

    Risposta

  • Daniel

    |

    poco più può essere aggiunto, gracais per la condivisione e complimenti per essere un fortunato!!!

    Risposta

  • Lydia penna

    |

    Storia emozionante. È che, oltre ad aver diretto una serie così bella, avere un talento per raccontare le cose.
    Quello che ho voluto si tira più!

    Risposta

  • Andrea

    |

    Mi piace vedere la serie 'Palencia-Singapore'! Si può ottenere in qualche luogo?

    Risposta

  • David

    |

    Mmmm, la mia testa ronzio dopo aver letto le vostre linee. Quel primo viaggio di scoperta, quelle illusioni… 25 anni??? e chi se ne frega!! viaggiare fortunatamente senza età, sempre accompagnerà alcune illusioni, riguarda un diverso, anche se lo fanno tornare a disegnare la linea, le vostre prospettive, le vostre esperienze, potrebbe rendere il viaggio era diverso. Continuare a viaggiare amico, Riguarda abbiamo bisogno del mondo per vuelapluma, con quel rigore nell'approccio e quella freschezza nella vostra storia. Per fortuna voi è il migliore… per essa!!

    Risposta

  • Joaquín Pi

    |

    Mi sono divertito un sacco con i tuoi Documentari viaggiatori, forse troppo sommario. È che l'età non limita la voglia di muoversi, Ho trascorso il 60 e anche dormire sulla sabbia del deserto. Coincidenza, Balneazione Rhino in uno stagno, I film in cui Orson, nella giungla di Chitawan, LO voi (o al primo) in 2008 e né filmata, per lo stesso motivo. Grazie per aver condiviso con rigore e freschezza si.

    Risposta

  • Daniel Landa

    |

    So che non c'è età per viaggiare come non ci sono limiti per certe vocazioni. Sono una trentina tardo adolescente, Sono un giornalista a tirare…

    Risposta

  • EVA

    |

    Belle parole di Daniele, come sempre!!!. Mi sono appassionato a questo entusiasmo e la passione con cui ci dite le vostre esperienze. Complimenti per la lezione di coraggio che abbiamo dato in Un mondo a parte, di credere e sapere che è possibile.
    Ah!! e anche se non hanno 25 Sono convinto che si continuerà fino alla fine scoprire il mondo e darci nuovi tramonti, Sarò qui per vederli, ti dice uno che ha anche trenta diversi e per i quali viaggiare è diventato una droga.
    Affascinante su Guatemala, Lo farei senza esitazione, se io cuadraran date precise…, nuovamente essere

    Risposta

  • Laura

    |

    Io non so chi ha detto che il mondo ha bisogno di persone che amano quello che fai, Daniel siete una di quelle persone e anche trasmettere lo fate che altri lo amano.
    Ho intenzione di iniziare a disegnare linee rosse sulle mappe…

    Risposta

  • Alex

    |

    Le mie più sincere congratulazioni!
    E 'geniale il lavoro che fate.
    Un grande abbraccio

    Risposta

  • El Mundo Aparte de Daniel Landa |Viaggiare con Bilancia

    |

    […] Daniel Landa no ha hecho más que seguir el camino que ya había arrancado. Nació en Palencia, España en 1974, estudió la licenciatura en Comunicación Audiovisual y siguió con un máster en Producción Audiovisual. Per 1999 emprendió una travesía terrestre desde su ciudad natal hasta el Sudeste Asiático, dirigiendo la serie documental Palencia-Singapur, el viaje de los tres Océanos. […]

    Risposta

Scrivi un commento

Ultimi tweet

Nessun tweets trovato.