White Mountains, il paese sacro, addio

Da: Juan Ignacio Sánchez (testo e foto)
Immagine precedente
Immagine successiva

informazioni intestazione

contenuti informazioni


Quando mi metto a scrivere queste righe è stato cinque mesi dal mio arrivo a Madrid. Un tempo in cui ho dovuto adattare di nuovo ad una vita di comodità e di impegni ho raggiunto quasi dimenticato, e in cui ho cercato di pensare nel lungo viaggio piccolo asiatico, al fine di lasciare i motivi che soggiornano in silenzio in fondo a tutte le mie conoscenze e di cominciare a dirmi che cosa è servito, come è cambiato, come farò notare nulla è accaduto.

Gli ultimi due mesi di viaggio sono stati, probabilmente, il più intenso. Nepal e le sue meravigliose montagne sacre rivelato un piacere nella mia natura di sapere. Carica centinaia di metri senza fermarsi ogni giorno, punta a un destino incerto neve, freddo, e le migliori cartoline di tutto il mondo, Ho generato una miscela di insicurezza e di gioia difficile da descrivere.

Salii campo base dell'Annapurna. Con Ro e Goretti. Ho scaricato, e ha iniziato un viaggio ancora più lungo, il circuito dell'Annapurna, un percorso ad anello che circonda, quasi sempre vedere, ascoltando i gemiti delle sue tempeste selvagge, i grandi colossi innevati.
Ci ho dovuto spremere ogni grammo di energia nel mio corpo a corona, un 22 Non dimenticherò mai Aprile, il più alto valico della terra per gli appassionati di alpinismo. I, senza ossigeno e senza forza, dopo due giorni di insonnia per mal di montagna, il Torungen Il Passo, 5.416 m natura potente.

Ho fatto, anche, Dopo aver trovato un grande gruppo di persone del luogo, La maggior parte del fuoco, con la quale ci siamo imbattuti per caso, come nelle grandi partite, e chi ha deciso di trasformare una giornata impegnativa in montagna in una duratura amicizia. Non so cosa sarebbe successo senza Gustavo nostros, Alberto, Java, Quique, Sara y la Mari. Non lo so, sul serio, Che cosa avremmo fatto senza le sue attenzioni, senza la loro cura, senza la sua risata.

Se i due maestri del giornalismo che scrivono Viaggio al passato ho un buon, Mi piacerebbe dirvi di più estesamente sentiero di montagna, e dare nomi e di osare con alcuni consigli e raccomandazioni. Da antemano me mojo: l'Himalaya è uno di quei posti che dovete venire, se possono, a volte nella vita.

Una capitale impazziti

Quando finalmente tornò al mondo del folle della capitale che sono entrato nella vita, Khatmandu, un altro ci sorpresa: uno sciopero generale a noi precluso fuori in India. Non riesco a mettere in parole la scossa dovrebbe vedere la città presa dai pali, negozi chiusi, traffico brutale disattivato.

Niente paura ci, ma non c'era modo di uscire di qui, così ci siamo diretti verso le montagne. Un ultimo tocco prima di lasciare, infine, alla destinazione finale del viaggio: la misteriosa India.

Come spiegare quello che dovrebbe essere nella città santa, Varanasi, con vista sul fiume Gange, come migliaia di indiani bruciano i loro morti e venerare le acque miracolose con balli e incenso?

Questo anche scrivere più ampia. Ma non mi faccio illusioni: Come possono riassumere i sentimenti dell'anima lasciano l'enorme quantità di ettari ed ettari sotto la migliore volontà del mondo, quella di Darjeleem? Come spiegare quello che dovrebbe essere nella città santa, Varanasi, con vista sul fiume Gange, come migliaia di indiani bruciano i loro morti e venerare le acque miracolose con balli e incenso? Come contare i segni lasciati dal marmo del Taj Mahal sulle mani aperte di curiosità del viaggiatore? Quali parole potrebbero descrivere le molestie di 50 gradi prima l'arrivo del monsone nel intollerabilmente sovraffollate Nuova Delhi?

Se posso, Ho anche parlare di Calcutta, luogo impossibile, in cui coesistono con sorprendente pacifismo, sotto l'indelebile ricordo di Madre Teresa, i principali viali e palazzi coloniali del tempo della regina Vittoria con la marea strade insopportabili che compongono la rovina e la miseria della povertà indù.

Cercherò, corso. Prova a mettere quei sentimenti in parole, nonostante il fallimento nel certa coscienza. Ma sarà da qualche altra parte, fuori e questo blog mi ha dato tanta gioia, e da cui mi sono sentito così orgoglioso di partecipare alla nascita di VAP., un sito essenziale per tutti coloro che vogliono sapere cosa c'è oltre le pareti della vostra casa.

E non si riesce a visitare. Subiros l'illusione treno Ricardo e Javier. Il viaggio che vi offrirà pieno di magia. Non ci sono molti posti come. Amici, è stato un piacere. Addio.

Viaggi

  • Condividere

Commenti (3)

  • Xavier

    |

    Grazie per averci dato un viaggio

    Risposta

  • ricardo

    |

    Sai cos'altro invidio il vostro viaggio è escursioni sulle Annapurnas. Penso che qualcosa che dovevo fare e sono contento molto per risvegliare in voi l'amore per la montagna. Invito che la prossima estate saliamo insieme il Monte Perdido (totale 3.300 metri di nulla) Ma non fare jogging! Fantastico de tu blog (A rischio di questo è finito diventando un complimenti open bar) Posso solo dirvi: GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE. E 'stato un vero piacere leggere il tuo cronica Asia.

    Risposta

  • Adrian

    |

    Che emozione, Juancho, Leggiamo in parole quello che abbiamo vissuto uno giorno: lejano o cercano? dipende da come si evoca.
    Arrotolate su di me, questo è quello che faccio e uso e abuso del mio blog, solo dire che sono contento di aver condiviso un po 'di che con te, con Ro, con Tango, e tutti quei sorrisi indiani e nepalesi; e sono felice di sapere che sei vivo, e almeno, conserva ancora alcune dita, pq striscia non sa di te.
    Un bacio dal Borneo, strada giusta!

    Risposta

Scrivi un commento

Ultimi tweet

Nessun tweets trovato.