Sconosciuto da Jaén (II): Giribaile, Pompei piccola iberica

Da: Ricardo Coarasa. Foto: Javier Brandoli
Immagine precedente
Immagine successiva

informazioni intestazione

contenuti informazioni

Il guizzo traccia boschi sempre più stretti tra l'orizzonte, come se non volesse sollevare la piantagione metro di terra. Lassù, Giribaile la collina si staglia come una sentinella solitaria dei fiumi e Guadalajara Guadalimar. Quello che ci ha portato qui? I resti di una città iberica (oppidum) di quasi 15 ettari distrutti senza pietà ancora versare ipotesi e speculazioni. Un incendio che ha ridotto in cenere per sempre questa piccola Pompei.

Viaggi

Ma Giribaile, trova alla fine della città di Jaen Vilches, non è solo un vecchio insediamento di Iberi. Infatti, smontato quando si prende la prima cosa che ti sorprende è il susseguirsi di grotte scavate nella roccia su cui si trova l'altopiano. Eremiti vecchio rifugio, suoi occupanti primi risalgono al Medioevo. L'ultimo ancora in vita. Di loro sappiamo molto Juan Peña, che ha trascorso anni a raccogliere testimonianze, con pazienza e tenacia, per non aver la memoria degli ultimi Giribaile perso per sempre. Con la stessa passione, Juan guidi i nostri passi passando al setaccio il passato misterioso di questo luogo.

Queste capanne, collegate tra loro da stretti labirinto, erano in ultima analisi provvisoria dimora temporanea quando ha giocato raccogliere le olive. Alcuni sono crollati, perché il terreno argilloso è una corda sempre sul punto di scuotendoli. Ai suoi piedi ci sono diverse case fatiscenti e sinistro che ben presto tornare nelle viscere di questo monumento della storia della Spagna. E 'difficile immaginare le condizioni in questo ambiente oppressivo, circondata da mura di pietra umide ("Mount acqua che scorre da tutte le parti", John è responsabile per ricordare). E dà un filo, verità, Ora facciamo un dramma che rovinare un paio di giorni il microonde.

E 'difficile immaginare le condizioni in questo ambiente oppressivo, circondata da mura di pietra umide

Salimmo al pianoro da una scala scavata nella roccia su cui passi sono di aver riflettuto significati esoterici. Oltre alle sue connotazioni, meritano la verità è che decorano il castello di un hobbit. In cima, La prima cosa da fare è rivolgersi a godere il paesaggio, davvero spettacolare, file interminabili di ulivi, circonda i tre serbatoi (che attribuiscono alle persone di chiamata notorietà Vilches di essere il paese con più costa interna della Spagna), gli harem delle colline che si perdono all'orizzonte. Corso, questi iberici sapeva quello che stava facendo. La posizione è imbattibile, dispotico, strategico, quasi inespugnabile. Ed estesa, estensivo, tanto quanto 15 campi da calcio, di cui uno solo è stato scavato 0,2 per cento, una mancanza archeologica ha un valore aggiunto: Giribaile rimane praticamente quando ha lasciato i suoi ultimi abitanti.

Questo viaggio particolare per la vita dei iberica, andare avanti, è per lo più intuitivo. I resti del muro che fortificò la città, ad esempio,, ora sono solo una serie di tumuli. Natura, prima o poi, prende la sua rivincita. E che, anche se, al suo apogeo, aveva quasi 250 dieci metri e alta in alcuni punti. Ma affidiamo in questo momento nel Giribaile episodio più controverso. Come e quando andate? Ci sono due ipotesi plausibili ed entrambi hanno storico albero di impugnature: Plutarco, un, y Tito Livio, l'altra.

La prima suggerisce che la città sarebbe la vecchia Orisia, Sertorio devastato entro l'anno 90 prima di Cristo rappresaglia per aver assistito alla vicina Castulo. Plutarco racconta che il tribuno romano eseguito la sua vendetta su "l'altra città, da cui è arrivata la notte in cui erano stati sorpresi ". Corso, sono stati colti di sorpresa, perché "trovare la porta aperta, è venuto alle mani della popolazione di grandi dimensioni, hanno pensato a salutare i suoi amici e concittadini ". Lontano. La sfortunata "ha ricevuto la morte alla porta e gli altri che si sono arresi sono stati venduti hows schiavi" (Sertorio, III, 5-10).

ha ricevuto la morte alla porta e gli altri che si arrese sono state vendute howto schiavi

Per immergersi in questa seconda ipotesi la distruzione di Giribaile andare indietro nel tempo di un secolo. Sarebbe quindi Orongis Città, "La città più ricca in quella regione", spazzata via da Scipione Lucius nel 207 prima di Cristo. Per rompere il supposto vantaggio al nemico "da combattere dalla parte superiore del muro", Lucio Scipione è stata accompagnata da 10.000 fanteria e altri 1.000 equitazione. Prendendo Orongis lasciati sul campo di battaglia i corpi di 90 Romani e 1.000 assediata.

Se qualcosa in Giribaile ci dà un'idea di come le case dei iberici dovrebbero essere, ironia della sorte, il saccheggio del geologo francese Georges Servajean. Senza pensarci due volte, cominciò a scavare da soli negli anni 1968 e 1969. Fino a quando è stato catturato aveva avuto il tempo per identificare i 19 degustazioni. Ora, le pietre che segnano queste case primitive con plinti in pietra e muri di mattoni sono mangiati dalle erbacce, ma si può ancora vedere il cortile intorno al quale sono state divise le camere. I componenti della città dovrebbe essere formidabile. "C'è una città in Spagna iberica di queste dimensioni, che rimane intatto", Bredstreet conferma John.

A pavimento, per le strade antiche pietre piatte, solite ceramiche di intervento, resti di antichi orci iberici abbandonata al saccheggio e saccheggio, con la tradizionale decorazione geometrica. Nell'angolo nord-est del colle è tagliato la figura del castello medievale di Giribaile. Fortezza moresca, fu conquistata dalle truppe di Ferdinando III il Santo. La leggenda vuole che il signore, Gil Bayle, mise un segno che era una sfida alla destinazione. "Sono signore di Giribaile, e non morire di sete, di esposizione o di fame ". Ma dopo esercitare il droit de seigneur con la figlia della famiglia di un mugnaio prese la rivincita e lo chiuse in una delle grotte, dove morì, appunto, di sete, Freddo e fame. Questo è ciò che deve sfidare le Parche. La vista da qui sono semplicemente magnifico, Questa eccezionale tempo di immersione spilla degli Iberi.

il modo in cui

Per la A-4 (Autostrada dell'Andalusia), deviare La Carolina verso la frazione di Vilches (da Madrid sono più di due ore di macchina). Da lì seguire in questo Arquillos contea e prendere la A-312 che volontà Linares. Avere a guardare una deviazione a sinistra che indica la pista che porta a Giribaile.

un set da tavola

E Casa Curro, a Guadalajara (si raggiunge dalla strada dopo aver superato Arquillos la strada per la palude), si possono gustare, in un ambiente accogliente e familiare, carni di selvaggina eccellente su tabelle con Brasero. Non dimenticate di assaggiare le briciole.

un pisolino

Molto vicino a Ubeda, nella città di Sabiote, dominata dall'imponente castello che un tempo apparteneva a Francisco de los Cobos, è il Palazzo di maniglie (www.palaciolasmanillas.com), uno casoplón pietra un gastronomica indimenticabile ("Frito Pavón", jienenes spinaci, il mojetón uova spettacolare, pernici in salamoia e la crema di olio d'oliva ghiaccio era il nostro menu). Manuel Cabrera, suo proprietario, è un eccellente padrone di casa.

altamente raccomandato

Cave Lobera
La grotta di Lobera, Castellar, vanta un santuario sul iberica 2.300 anni quando ci siamo, schivare un grosso branco di pecore, l'antica strada romana Eraclea. In questo luogo di pellegrinaggio Iberi adoravano i loro dèi (probabilmente ereditato dai fenici), Tani diretto, la dea madre della fertilità. "Quanti dèi, il pantheon iberica? "Siamo in grado di conoscere. Sembra che almeno una divinità femminile, assicurazione ", rende evidente l'archeologo Luis Gutierrez, esperto come pochi delle complessità storiche di questa serie di grotte collegate.
Castellar
Nella stessa località Castellar Si consiglia vivamente di avvicinarsi al museo con il recuperato iberica santuario votivo. L'enclave, il Palazzo Ducale di Medina, è eccezionale. E non perdetevi la vista dal tetto.
www.semerturismo.com
Shemer Turismo organizza tour della provincia di Jaén, visite guidate in particolare delle mete meno conosciute, Giribaile, compresi. Chiedere Pablo Lozano, una guida eccezionale e esperto di storia di Jaén.

  • Condividere

Commenti (1)

  • Ambrosio Fernandez

    |

    soy de Linares , creo que tenemos algo en la zona,algo totalmente indescriptible.

    Risposta

Scrivi un commento

Ultimi tweet

Nessun tweets trovato.