Tutto inizia a Gerico

Da: Daniel Landa (Testo e foto)
Immagine precedente
Immagine successiva

informazioni intestazione

contenuti informazioni

Un manifesto ha chiarito che non ci non arriva alcun. Se sei Israele si dovrebbe girare intorno. Per diverse ore eravamo entrati in Palestina. Una Chevrolet nano senza fretta ci ha portato su una strada ad un recinto di filo che ha accompagnato il viaggiatore di ricordare che non è la stessa, nessun modo, essere in Israele in Palestina.

Un uomo in uniforme ci fece cenno con gesti che potrebbero entrare in città, ha già visto che non eravamo israeliano. E abbiamo parcheggiato l'auto su un marciapiede, all'ombra di uno degli alberi che formano l'oasi di Gerico. Un altro rami degli alberi al riparo sotto una mandria di capra. Altrimenti, Non abbiamo visto alcuna umana per le strade.

Jericho è stata la ricompensa di nomadi, luoghi in cui fermarsi i passi, l'ombra in cui costruire un futuro.

Eravamo nel deserto della Giudea, nel mese di luglio, visitare la più antica città abitata del mondo. L'acqua dà vita ad alberi da frutto, commercio, alla vita, in questo deserto insopportabile, dove tutto è sabbia e sole. Così, sempre, Jericho è stata la ricompensa di nomadi, luoghi in cui fermarsi i passi, l'ombra in cui costruire un futuro. Il nostro si fermò al palazzo di Hisham. Stavamo per iniziare un viaggio nel passato, distanze secolo in secolo, della mente che avevamo ricevuto più di 40 sotto le palme.

Il palazzo è oggi un insieme di rovine e mosaici straordinari. Diverse fonti reso il luogo era conosciuto come "il luogo dove l'acqua sgorga dalla terra", che è stato forse il lusso più ostentata a cui poteva aspirare nell'ottavo secolo in quel luogo. The Roman Baths, statue che decorano le sale del palazzo e le colonne che non sono più il tetto fissato sfidarono qualsiasi spianata inerte che circonda i motivi oggi. Né vi era nessuno, Non un singolo visitatore alla ricerca inquadrature, ammirare questa meraviglia della dinastia omayyade.

Ma Jericho non è ciò che sembra, non vede che sta arrivando. Dovete lasciare un po 'per vedere il palazzo, per ottenere le sue meraviglie. Oggi la città è composta da case pallidi, modesto tra gli alberi. I suoi abitanti cercano di non uscire di casa, Non lasciare i loro posti di lavoro, non lasciare. Bere il tè nei piccoli negozi con aria condizionata dove le persone hanno trascorso un sacco di tempo per effettuare l'acquisto, prima di andare al di fuori. C'è poco traffico, poca attività, come se il tempo passava più lentamente, o indietro, anche fuori.

C'è poco traffico, poca attività, come se il tempo passava più lentamente, o indietro, anche fuori.

Continuiamo a tornare in tempo e quindi ci siamo imbarcati una funivia hanno detto che era la più lunga del mondo. E la verità è che ci sono voluti abbastanza, come anche la funivia che va lentamente, colpiti dalla lentezza prevalente in Jericho. E abbiamo raggiunto la nostra destinazione, duemila anni fa, sul Monte delle Tentazioni. C'è emerso un monastero greco-ortodosso, scavata sulle ripide pareti del Monte, dove i monaci osservavano dal loro balconi oasi. Jericho si trova ai piedi del tempio, laggiù, Deserto rifugio, con le spalle al Mar Morto che si estende leggermente oltre le sue acque senza vita.

Il monastero è un luogo unico, appeso su 150 metri, abbraccia una montagna sacra. Abbiamo visitato il tempio, da una sorta di strada stretta che separa le camere di roccia di monaci e un più appartato, Chiesa ortodossa, un po 'cupo, si riserva il suo posto santissimo dopo un armadio. Dall'altra parte del vetro si può vedere una fessura nella roccia, monaci affermano che occasionalmente riempie di acqua miracolosamente. Che falsità formato, dicono, al ginocchio di Gesù Cristo, che si è ritirato a pregare per quaranta giorni e quaranta notti. E ci, proprio in quel luogo che conserva l'armadio, il diavolo tentò Gesù e lo mandò a quel paese, se ci fosse asparagi nei frutteti di Gerico.

Vacuità che è stata formata dal ginocchio di Gesù Cristo, che si è ritirato a pregare per quaranta giorni e quaranta notti.

Nella caffetteria che precede il tempio, bevuto succo d'arancia appena spremuto alzando lo sguardo su quella strana città. Guardai laggiù, dove sembra che nessuno e si scopre, c'è qualcuno da quella memoria raggiunge nella storia della Terra. Ma, anche, E 'la città più profondo del mondo, dato che si trova 258 metri sotto il livello del mare, depressione formando nella Valle del Giordano.

A pochi metri dalla base della funivia, Abbiamo visto una piccola capanna che dà un altro concorso. Erano le tre del pomeriggio e la temperatura era di 45 ° C. Un uomo a guardia della casa e ha offerto un piatto pieno di spicchi di cocomero. Egli ci ha invitato a mangiare. Non era contento di questo cerchiamo un pezzo, o due. Non ha battuto ciglio fino a quando si finisce con tutta la frutta. Solo allora ci ha dato un paio di biglietti per il sito archeologico di Gerico. L'uomo non aveva chiaramente intenzione di farci entrare se non lo facciamo hidratábamos prima. Poco dopo ci siamo resi conto che il cocomero era solo un modo per evitare che lo svenimento.

Una piccola torre di mattoni, argilla essiccata al sole, Rappresentava l'origine della città più antica del pianeta.

Non c'era un'ombra o, corso, un visitatore distratto. Nessuno. Sotto la protezione di un cappuccio ha guidato un sito che ha niente di spettacolare in apparenza. Sono solo mattoni, muri di adobe. Ci sono gallerie in cui sono intuiti edifici, pareti, pietre impilate. E tra il caldo del deserto aspro, tra la polvere di strada e la suggestione biblica conosciuto in Jericho, è difficile da assimilare alcune di quelle pietre, queste costruzioni rustico, Sono stati sollevati fa 11.000 anni. Una piccola torre di mattoni, argilla essiccata al sole, Rappresentava l'origine della città più antica del pianeta. Ci sono voluti più di 7.000 anni per la prima pietra della piramide di Cheope è messo e 10.500 anni dopo gli Inca costruirono Machu Picchu.

Jericho è nato prima tutto quello che sappiamo, prima di qualsiasi altra città. Vecchio come profonda, il ritiro fino a quando Gesù è venuto per la sua pace a meditare. No Buzz, abbiamo Turistas, né ancora viandantes, questa città è stato lì fin dall'inizio del tempo e ci saranno tra le palme, comodo, al di fuori del ritmo del mondo, Anche se la storia del mondo ha iniziato a scrivere a Gerico.

La ricerca condotta:

  • Condividere

Commenti (2)

  • Israele

    |

    Mi sarebbe piaciuto incontrare voi davanti al 'Fiore di Gerico'.
    Ai primi di luglio è stato calpestando lo stesso terreno.
    Bell'articolo

    Risposta

  • Daniel Landa

    |

    Bene, siamo d'accordo quasi in modo. Deserto sotto il fuoco ha incontrato quella città, le rovine di Hisham, questa terra incredibile. La Palestina è uno di quei posti per tornare, anche chiamando Israele 😉 Forse la prossima volta siamo d'accordo.

    Risposta

Scrivi un commento

Ultimi tweet

Nessun tweets trovato.