Bhaktapur: Domenica piatti Valle di Kathmandu

Da: Ricardo Coarasa (testo e foto)
Immagine precedente
Immagine successiva

informazioni intestazione

contenuti informazioni

Il Bhaktapur immacolata è il beniamino della Valle di Kathmandu. L'antica capitale del regno del Nepal dovrebbe essere mostrato ai turisti appena messo un piede nel paese, in tal modo temperare lo shock inevitabile cultura. Questo gioiello straordinariamente ben conservato medievale è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità nel 1979 e da allora si presenta come una galleria d'arte a cielo aperto nelle immagini sono i templi, pagode, statue e finestre case Newaris conosciuta come la "città dei devoti". Non ci sono rifiuti per strada, strada o attaccare la tua ombra, né moto strombazzanti schivare pedoni tra, perché il traffico è vietato in tutta la zona storica intorno Durbar Square, Attuale piazza Bhaktapur. Accade che se hai viaggiato prima del centro di Kathmandu, non può evitare una certa sensazione di irrealtà pulito, come se tu fossi un catalogo commerciale che mostra un sorriso da orecchio a orecchio. Es Bhaktapur, in questo senso, i piatti di Domenica abbiamo preso per andare d'accordo con visite. Shimmering, pulito, impeccabile, ma dopo tutto eccezionale.

Basta attraversare la Porta dei Leoni (dopo aver pagato l'ingresso religiosamente, circa 10 €), Mi sono ricordato le parole di David-Neel scritto un secolo fa. "Si ha l'impressione di essere sul palco in un teatro a metà degli insiemi. Sembra di sentire un fischio e sembra che i macchinisti, improvvisamente, terrà conto di questi grandi palazzi e templi ".

I guardiani di Nyatapola

Il caldo è terribile, e come le ombre scarsa, la città fondata dal re Ananda Mall, capitale del Nepal tra il dodicesimo e il quindicesimo, corre un po 'stordita, non sai dove andare alla profusione di templi e santuari (raggiunto il suo picco in totale oltre 170), a cui più formidabile. Uno si distingue soprattutto e, almeno nel mio caso, Bhaktapur è l'immagine di (chiamato anche Bhadgaon) che dura nel tempo. Non nella piazza principale, ma Taumadhi tole ed a vista esercita un'attrazione irresistibile per il visitatore. Il Tempio di Nyatapola sale al di sopra del luogo tiepido, con i suoi cinque piani 30 metri. La scalinata di pietra che conduce al santuario è abbagliante, con cinque paia di scrutare tutte le statue. Si trovano in base alla loro forza, in modo che i piedi sono due lottatori professionisti, e sopra di loro un paio di elefanti, due leoni, come molti rubinetti e, soprattutto, le dee feline e Vyaghini Singhini. Che piacere osservare tutto in modo egregio da questa osservazione! E 'un luogo magico, privilegiato, per rilassarsi qualche minuto al riparo di un'ombra, guardare lo sciame di turisti tranquilli e le tre tetti della pagoda Bhairabnath, differenza di quella di Nyatapola è stata gravemente danneggiata dal terremoto 1934 che ha colpito la "città dei devoti".

Il Nepal è una delle mete preferite per i ladri d'arte e alcune sculture rubate dai templi in cui sono esposti ormai apertamente nei musei rinomati della vecchia Europa.

Camminando verso est lungo strade acciottolate che Tachupal Tole per incontrarsi con altre icone di Bhaktapur, il Dattatraya tempio, costruita nel XV secolo e vanta suggestivi bassorilievi a sfondo erotico. Lungo la strada abbiamo incontrato laboratori per i ceramisti si stanno seccando al sole le loro navi, wink medievale. La città ha, non invano, con una grande corporazione di artigiani che vivono ora rivolto verso il turismo.

Back in Durbar Square, Sono colpito da un vecchio che sta decapitando un pisolino sostenuto da due grifoni antichi. Uno manca la testa. Se le ingiurie del tempo o semplicemente saccheggiare? Il Nepal è una delle mete preferite per i ladri d'arte e alcune sculture rubate dai templi in cui sono esposti ormai apertamente nei musei rinomati della vecchia Europa.

La colonna del Re

Insieme con il tetto caratteristico stile indiano (a forma di triangolo isoscele) di il Vatsala Temple
Durga
, un passo di distanza dalla campana di Taleju, sia del XVII secolo, Mi fermo ai piedi del la colonna del re Malla Bhupatindra, il patrono che ne commissionò la costruzione dei templi di Bhaktapur più recente. La sua statua in bronzo, seduto con le mani giunte all'altezza del petto, è arroccato sulla colonna, come se si trattasse di un Stylite. Ma non solo un eremita: il sovrano munifico è seduto su un trono, supportato da leoni, posto sopra un fiore di loto e un ombrello sopra la testa indica la condizione attuale.
Sotto l' 16 braccia della dea Taleju Bhawani del Golden Gate si accede dal Palazzo e le cinque cantieri che può essere visitato (in precedenza è cresciuto a quasi un centinaio), con particolare riferimento allo stagno in cui il monarca bagnato, Kamal el Pokhari. Per sfuggire al caldo, ci rifugiamo nella terrazza di un ristorante all'angolo di Durbar Square. Con una birra in mano, L'arte è sempre apprezzato molto meglio.

  • Condividere

Commenti (1)

  • Juancho

    |

    Che fantastica, Nepal. Immagine Huge, Domenica piatti… Meglio sono andati prima di Khatmandu, perché se si va dopo Bhaktapur in grado di dare qualcosa. Un paese fortemente raccomandato.

    Risposta

Scrivi un commento

Ultimi tweet