Diario di un Wanderer “approdo”

Da: Miquel Silvestre
Immagine precedente
Immagine successiva

informazioni intestazione

contenuti informazioni

L'emissione di un Journal Wanderer, diretto dallo scrittore Miquel Silvestre, Si è venuto a Panama City, completando il viaggio in Sud America per avviare cento giorni fa nello Stretto di Magellano. L'obiettivo è di produrre i primi spagnoli gite in bicicletta documentario televisivo seguito la pista degli scopritori del XVI secolo. L'avventura può anche essere seguita in diretta via on-line attraverso i social network, dove ha goduto di un grande seguito.

24.500 percorso chilometro lungo dieci paesi hanno visto il viaggio Miquel Silvestre, Antonio Piris cameraman e autista e fotografo Heber Orona argentino. avventurieri, provvisto di una BMW R 1200 GS e Toyota pick-up, Essi hanno attraversato quindici volte l'Ande, Itinerario di viaggio 40, Carretera Austral, Hanno visto i ghiacciai, deserti attraversati, foreste e saline, Essi hanno tracciato fiumi amazzonici e anche navigato il Mar dei Caraibi in barca a vela per superare l'impenetrabile Darien Gap tra Panama e Colombia.

"Tutto è andato favolosamente", sottolinea Miquel Silvestre

"Tutto è andato favolosamente", sottolinea Miquel Silvestre, "Abbiamo lavorato fino a diciotto ore al giorno, ma, nonostante l'estrema durezza di alcune sezioni, come la Patagonia ventosa, Chaco paraguaiano o percorsi fangosi Bolivia o Perù non hanno subito guasti notevoli o contrattempi. non avendo, Non abbiamo avuto una foratura tutta la strada. Solo esperienze molto intense di vita e conoscenza di sé, cameratismo e in particolare alcuni indescrivibilmente bellissimi paesaggi ".

Quello che un viaggiatore che ha già un centinaio di paesi nelle loro bisacce sarebbe rimasto? Silvestre risponde senza esitazione: "Ho due cose sorpreso. Il linguaggio comune e la geografia. essendo così lontano da casa ti fa sentire che davvero non sono andati a parlare spagnolo; Si tratta di un curioso e al tempo stesso sente una scoperta. Ho amato riconoscere le parole dimenticate e diversi giri di discorso. Poi, geografia americana, che non ha eguali nel mondo. Tutti i continenti hanno qualcosa che li rende unici. Africa offre animali selvatici, Europa e Asia la ricchezza monumentale sprofondare in una storia antica, ma l'America è in gran parte sinonimo di grandezza. I paesaggi contemplati nel presente documento sono così immenso che ti lasciano senza parole. "

Dopo aver completato il loro lavoro, Avventurieri ritorno in Spagna con retine pieni di esperienze e anche diversi dischi rigidi immagine completa, interviste, personaggi e veri momenti di vita catturati dalla fotocamera Antonio. La sala di montaggio li attende ora. Durante l'estate che rilascerà il documentario, che andrà in onda nel corso di tredici episodi della durata da gennaio 2015.

Se qualcuno vuole vedere il trailer del viaggio può cliccare sul seguente link:

https://www.youtube.com/watch?v=jycFGuZN64w&list=UUc-TIZAU7WfHHzjWkZ32wsg

  • Condividere

Scrivi un commento