Australia: i resti della cultura più antica del mondo

Da: J. Brandoli, testo / D. Landa e J.Brandoli, foto.
Immagine precedente
Immagine successiva

informazioni intestazione

contenuti informazioni



Alle sette, all'uscita della fermata della metropolitana dal Municipio di Sydney, c'è poco barboni. Ho fissato un, pelle nera, ei suoi vestiti a brandelli. E 'a quell'ora di mattina presto e bevuto. Si tratta di un aborigeno, un nativo australiano. un membro, secondo uno studio sulla rivista Nature, la più antica cultura del territorio. Non voglio vedere come molti di più nel resto del viaggio, tranne in alcune zone del deserto del Nord. I dati ufficiali dicono che vivono in campagna nei pressi di 670.000 aborigeno, un 3% della popolazione totale.

L'Australia ha una densità di popolazione molto bassa, pur essendo il decimo paese con il più alto reddito pro capite. La popolazione di Australia è 25 milioni rispetto a più di 66 milioni di UK; la superficie di Australia è 7692 chilometri quadrati e il Regno Unito è 242 chilometri quadrati. Una rarità che un paese così ricco e grande è così spopolata. La risposta sta nella forte controllo dell'immigrazione esercitato per decenni ha causato quell'immagine paese razzista che aleggia sempre su questo enorme isola.

Si commemora il giorno in cui una flotta di undici navi comandate da Arthur Philip è venuto a baia di Sydney carico di prigionieri

Sydney sembra lasciare la città vittoriana di periferia, britannico. È 26 Gennaio, il cielo è coperto e strade semivuote. Abbiamo appena saputo che oggi è festa nazionale. In particolare, Essa segna il giorno in cui una flotta di undici navi comandate da Arthur Philip è venuto a baia di Sydney carico di prigionieri. Cominciò la storia dell'Australia bianca.

La celebrazione della conquista fa senza rimpianti, nonostante un crescente dibattito interno circa la propria storia affiorante nel paese. Comunque, Vedo una grande differenza Messico, dove ho vissuto per quattro anni, e dove si incontrano il 500 anniversario dell'arrivo degli spagnoli a Veracruz e la conquista di Tenochticlán tra quest'anno e il 2021. La lettera recente che il presidente del Messico ha inviato il Papa e il Re di Spagna chiede di scusarsi con gli indigeni per gli abusi della conquista dell'America è solo un altro esempio di quel conflitto preoccupato del fatto che alcune classi politiche latinoamericane incoraggiare e capire diverso dal rancore di indigeni ad una conquista che ha distrutto socialmente e culturalmente.

in Australia, dove gli abusi hanno raggiunto la fine del XX secolo, contemplare una statua della regina Vittoria a Hyde Park, il parco principale della splendida Sydney, accanto ai Barracks Museum, che era prima prigione degli inglesi che sono stati deportati alle isole. L'origine del bianco in Australia doveva servire come una grande prigione per Regno Unito.

Qui c'è quasi nessuno nativo di gettare dipingere il venerato regina Vittoria, mentre in Messico dal vivo 11 milione di indigeni

La statua della regina Vittoria vedere che è contaminato. Città del Messico, Columbus statua posta nel Paseo de le Reforma vernice rossa sempre avuto gettato su di lui ricordando gore e un segno perenne di genocidio. Probabile, la differenza è che qui non è più solo un nativo di gettare dipingere il venerato regina Vittoria, mentre in Messico dal vivo 11 milione di indigeni, 10% popolazione, e in ogni caso la 93% popolazione è meticcia.

Il dibattito interessante, I, Non è in ogni caso a fare la differenza di conquiste buoni e cattivi conquiste. Viaggiare fa capire che tutti i processi sono ripetuti colonizacióno conquistare le basi di epoca egiziana, Romano, Aztec o mongolo: la civiltà più potente impone le sue regole e la cultura alla civiltà più debole. Cortes ha conquistato il Messico poiché hanno aderito la loro causa dei popoli indigeni che sono stati sottomessi e schiavizzati dagli Aztechi. Gli Aztechi è venuto dal sud degli Stati Uniti oggi e spagnoli sulle navi provenienti dall'Europa. li unisce entrambi di non essere la Valle del Messico e hanno conquistato e sottoposte le persone che vivevano lì. Forse per un po 'il fatto venire e dare loro più da vicino nel corso diritto alla terra, tutto è discutibile, ma in entrambi i casi è stata una conquista violenta di stranieri. Messico deve affrontare forse un giorno assumere che la conquista spagnola ha fatto indigena e l'indipendenza, gli spagnoli.

Ma, la storia non sembra aver contato lo stesso in tutti i casi. Gli anglosassoni hanno dominato il mondo nel secolo delle comunicazioni. La storia è stata costruita con il cinema, TV e internet, e che appartiene a loro. Un obiettivo negli Stati Uniti o in Australia è stato un pioniere, in Perù e Brasile è stato un conquistatore. La lingua è importante per costruire realtà, l'immagine anche, e il film insegnato nel anglosassone colonie eroi in lotta contro il male indiani che volevano uccidere donne e bambini e uomini scalping. La sua ricerca per l'oro era virtuosa e mostrare la loro capacità di sacrificio, la spagnola e portoghese era pura avidità.

Un obiettivo negli Stati Uniti o in Australia è stato un pioniere, in Perù e Brasile è stato un conquistatore

In Australia o gli Stati Uniti, mettendo i due esempi più chiari, E 'stato eliminato la maggior parte della popolazione indigena (in molti casi di malattie portate europei come è avvenuto in America Latina), L'hanno rinchiusi in riserve o hanno messo leggi razziste, non nel XVI secolo o XVII, fino alla fine del XX secolo. Fornire migliori viste di dati: a 1962, Aborigeni australiani non avevano diritto di voto, e fino 1967 non sono riconosciuti come cittadini. Lo scandalo chiamato Stolen Generation, bambini aborigeni rubati e dati a famiglie bianche nei primi anni 60, ancora scuotere le fondamenta etiche di un paese che fino a 1998 Non ha riconosciuto e si è scusato per questi fatti.

Oggi, nelle scale assolutamente tutta sociali, popolazione indigena australiana ha un ritardo evidente rispetto ai bianchi. Ancora un esempio di dati: un aborigeno ha un'aspettativa di vita 69,1 anni, contro il 79,7 anni di altri australiani. Non in ogni caso questo ritardo qualcosa che accade solo nelle ex colonie britanniche, ma ripetuto in tutti i molti popoli indigeni che hanno vissuto negli ultimi nove anni della mia vita in Africa o in America.

“E 'la nostra terra”, I riassume malincuore una donna aborigena che lavora in un negozio

E 'anche vero che negli ultimi anni in Australia hanno fatto passi nel riconoscimento dei diritti dei popoli indigeni. Parco nazionale di Uluru in, la montagna sacra degli aborigeni, v'è una significativa popolazione indigena. E 1985, il governo ha concesso loro comunità locali il diritto alla terra. Si tratta di comunità che gestiscono sistemazioni e visite alla famosa roccia sacra. “E 'la nostra terra”, I riassume malincuore una donna aborigena che lavora in un negozio.

Nella città di Cairns, al nord, Questo è dove vediamo più aborigena. Alcuni sembrano essere parte della classe media della città, ma, tuttavia l'immagine diffusa è nuovamente ritardo. Non è un dibattito facile senza cadere in stereotipi. Chi possiede terreni? Ciò che viene un popolo nativo? Un nativo preferisce vivere l'aiuto di adattarsi all'economia di mercato? deve fare? Sono vittime o vivono di essere vittime? Credo che tutto dipende da dove la piscina One Touch, Rifletto sulla città settentrionale di Cairns, dove un sacco di famiglie bianche e asiatiche fare il bagno nella piscina pubblica nel centro della città fino a cinque aborigeni, aspetto molto povera, Sembri seduti sulle panchine sezioni come gli altri sport. Essi chiedono soldi ai bagnanti. sono ubriachi.

 

La ricerca condotta:

  • Condividere

Scrivi un commento

Ultimi tweet