Patagonia: il mistero delle grotte delle mani

Da: Gerardo Bartolomé (testo e foto)
Immagine precedente
Immagine successiva

informazioni intestazione

contenuti informazioni

Quando visitare la famosa Carretera Austral è stato sorpreso di trovare sulla mappa il nome di "Grotta delle Mani". Non sapevo che nel sud del Cile ha avuto uno con lo stesso nome della famosa grotta Argentina. Con mia moglie non esita a enfilade nostro furgone lì e scoprire che cosa fosse.

Come abbiamo camminato lungo la strada abbiamo ricordato quello che avevamo visto nella Grotta delle Mani Argentina. E 'immerso in una spettacolare, un paesaggio molto differenti da quelle trovate nella zona. La grotta, che è in realtà una grondaia, si trova ai piedi delle scogliere che rendono un cannone. Ai suoi piedi scorre il Dipinti Fiume, formando uno dei pochi luoghi verdi della steppa patagonica. Vederlo significa necessariamente che deve essere stato un luogo importante per gli indiani. Le pareti del canyon rendono i guanachi, pilastro della Patagonia popoli nativi, rimanere boxed andare l'acqua potabile. Questo semplifica il difficile compito di loro la caccia senza cavalli. Questa ipotesi è confermata dai disegni sulle pareti delle caverne, con abbondanti branchi di guanachi e nandù (Patagonia struzzo anche parte del cibo del aborigena).

Sono dipinte con una tecnica semplice è sostenere una mano sulla pietra e, con gli altri, gettando vernice su esso

Ma ciò che colpisce le pareti di questa enorme sbalzo sono le mani. Centinaia di mani dipinte sulle pareti sembrano voler attirare l'attenzione dei visitatori. Come le voci di un mondo lontano passato che vogliamo ricordare che erano lì.

Sono dipinte con una tecnica semplice è sostenere una mano sulla pietra e l'altra vernice gettando su di essa. Al momento della rimozione è il "negativo" della mano sulla pietra. Nota osservando che quelle mani sono quasi tutti mancini, Questo si spiega perché gli indiani hanno preferito gettare la vernice giusta, certamente più abile. Qua e là sono stati notati alcuni mani giuste, il che implica che una minoranza fosse mancino, non diversamente da quanto avviene oggi.

Eravamo in una pianura verde, circondata da splendide montagne innevate. Alcuni alberi ci separati da una parete verticale di pietra

Ma torniamo al nostro viaggio a sud del Cile ... Un cartello ci avverte che siamo arrivati ​​alla Grotta delle Mani. Scendere dal camion ho visto che il posto era molto diverso da quello argentino, ma non per questo meno interessante. Eravamo in una pianura verde, circondata da splendide montagne innevate. Alcuni alberi ci separati da una parete verticale di pietra. Abbiamo seguito il sentiero e incontrato un piccolo gruppo abbiamo aderito. Una ragazza alta le cui caratteristiche dimostrato la loro ascendenza indiana è venuto e ha spiegato che avremmo guidare dal posto. Mentre camminavamo tra le sue piante e alberi spieghiamo ciascuna delle specie e l'uso che hanno fatto dei loro antenati. Quando è stato chiesto un viaggiatore rispose che si trattava di un tehuelche etnica, le "Patagons" di Magellan; Questo spiegava il suo vicino a sei metri di altezza.

Quando siamo arrivati ​​ai piedi della rupe abbiamo potuto vedere le pitture rupestri. Come nella omonima grotta Argentina, Qui abbiamo visto decine di mani, guanachi, nandù così come figure geometriche come zig-zag e spirali. Ma per lo più le mani ... mani ... tante mani.

Non si sa se fossero vecchi Tehuelches e se questi sfollati dalla regione a di queste opere gli autori

Rispondendo alle domande dei turisti ragazza orgogliosa risposto che questi dipinti erano state fatte dai loro antenati. La verità è che questo non è ancora chiaro. Non si sa se fossero vecchi Tehuelches e se questi sfollati dalla regione a di queste opere gli autori. Una trentina di anni fa, diversi dipinti rupestri della Patagonia sono stati datati con il metodo del "carbonio 14" i loro pigmenti organici. Ciò ha portato alla rivelazione sorprendente che i dipinti erano tra 7.000 e 10.000 anni.

Inizialmente, la scientifica non credettero a questi risultati, per la data presunta di inizio del popolamento del Nord America, Patagonia sembrava impossibile che il Sud era stata abitata fin. Ma, nel corso del tempo sono stati altri siti archeologici Chile e Argentina datare l'arrivo dell'uomo in Sud America in passato ancora.

Il significato di queste pitture rimane un mistero. Gli scienziati osano solo a suggerire che sarebbe stato un rito di passaggio con qualche significato magico

Gli americani hanno negato ogni possibilità fino, a pochi anni fa, eliminato la gola a disagio prima di spiegare che un errore era stato trovato in depositi risalenti canadese. Hanno dato la ragione a chi ha insistito che America era stata colonizzata da Asia fa 18.000 anni e lo fa 14.000, come hanno tenuto. Gli archeologi argentini e cileni sorridevano orgogliosi. La sua tesi era corretta.

Il significato di queste pitture rimane un mistero. Gli scienziati osano solo a suggerire che sarebbe stato un rito di passaggio con qualche significato magico. Le scene guanachi mi portano a credere che questo rito sarebbe legato alla caccia, dal momento che dipendeva la sopravvivenza della tribù. Si stima che fino a pochi 300 anni la popolazione di guanachi dell'Europa meridionale hanno raggiunto venti milioni, quindi la loro caccia è stata essenziale per gli aborigeni potessero essere nutriti con carne e tenere in caldo con le loro pelli. L'arrivo dei cavalli e, più tardi, pecore, completamente cambiato questa situazione.

Santa Cruz ha dichiarato il guanaco “specie dannose”. Non posso fare a meno di provare vergogna…

Attualmente ci sono poco più di mezzo milione di guanachi in Argentina e Cile. Che ci crediate o no, Recentemente il legislatore della Provincia di Santa Cruz (Argentina) approvato una mozione che dichiara le "specie nocive alla Provincia" guanaco. Pensare che in Patagonia il guanaco è passato da essere il cardine da considerare nocivo!

Mentre scrivo non posso fare a meno di provare vergogna ...

  • Condividere

Commenti (2)

  • carmen

    |

    Sr Gerardo, per camminare questi spazi, Ho trovato il vostro blog e le vostre osservazioni”Mentre scrivo non posso fare a meno di provare vergogna ...”Non avete idea del pericolo sono belli guanachi che popolano la regione meridionale dove Argentina.Hablo da Sta. vivo.Provincia tierra.La amo.Pero Cruz.Soy questo è un problema la grande popolazione di loro, e spostando il bordo della croce spesso rutas.y, accidentes.Tanto terribile provoncando stato, come gli agricoltori,deve fare qualcosa per impedire questo situacion.Gracias da leerme.Hermosas loro fotografias.Carmen

    Risposta

  • Gerardo Bartolomé

    |

    Carmen:
    Non capisco perché la sua vergogna. So che ci sono molte persone nella provincia di Santa Cruz, che crede è necessario rimuovere i guanachi della steppa per evitare problemi durante la manipolazione. Quindi lasciamo il mondo…
    In Scandinavia è stato risolto “problema” alce sezioni scherma dei percorsi con alte barriere in più e anche la guida più lenta.
    Saluti

    Risposta

Scrivi un commento

Ultimi tweet

Nessun tweets trovato.