Velokhaya: “Alberto Contador si”

Da: Javier Brandoli (testo e foto)
Immagine precedente
Immagine successiva

informazioni intestazione

contenuti informazioni

"Abbiamo il sogno di essere la prima squadra" nera "corre il Giro di Spagna o il Tour de France", Monde ha detto scherzosamente Mpongoshe, il direttore di una scuola di ciclismo situato nel cuore di Khayelitsha, il più povero sobborgo di Città del Capo, Sud Africa. "Siamo l'unica squadra nero lì", Focus. Presente e futuro, come, oltre un centinaio di bambini che vivono sulla scia di tutto il mondo. "Vengono gratis e mentre tu sei qui non faccio uso di droghe, inserire bande criminali, enferman o se quedan embarazadas siendo niñas”, si riferisce. Questa è una parte di questo progetto unico, gli altri punti più, punta a un futuro su ruote.

La scuola è uno di quei progetti che non lasciano indifferente nessuno. Almeno lo ha fatto con alcuni dei piloti più importanti del mondo. Lo spagnolo Carlos Sastre è stato uno di quelli che è passato di qui e mettere un pilastro per sostenere il progetto. All'asta 2007 Bike su eBay con cui è arrivato quarto al Tour de France e il secondo nel Tour di Spagna, con una maglia, per aiutarli a tenere su il filo. "Oltre che, sono passati attraverso Fabian Cancellara, I fratelli Schleck e Bjarne Riis ", Ricordo a scuola. Il professionista del team CSC, Saxo Bank ora, è uno di quelli che hanno sostenuto.

Il campione del mondo futuro

Anita ha Zenani 13 anni ed era sesto l'ultima traccia del campionato mondiale juniores di ciclocross. Assistere, come tutti i suoi colleghi, sei giorni alla settimana di formazione presso la scuola di sci "Velokhaya Oval BMX". "IRE in Danimarca, prossimo campionato, di essere campione del mondo ", qualcuno dice che è nato in un luogo dove le mappe del villaggio globale sono chimere. "Ero sesto nel mondo lo scorso, Ora voglio essere il primo ", osservazione. La posta in gioco sono ambiziosi. In Khayelitsha sono moltiplicati per mille scelte di una ragazza 13 vecchio è di AIDS contraenti che deve salire su un podio su due ruote.

E 'questo il sogno di Zanele Mthetheleli Tshoko o di una boa, entrambi 18 anni. Zanele fu il processo seconda volta nella categoria più piccola 16 anni e terzi in gara online. "Vorrei andare alle Olimpiadi di Londra", dice una giovane donna che si reca ogni giorno anche alla University of Western Cape. "Studio Educazione Fisica". Un lusso che dimostra che il progetto va oltre le due ruote. Dipingere, nel frattempo, South African volte campione di prova e ora andare in un campus che può ottenere un passaporto in estate per la formazione in Belgio. "Ho opzioni per entrare in nazionale", dice, casco da ciclista in mano. Si esamina anche, anche i sogni. Essi sono lo sport d'élite, gli eletti, Maggioranza Velokhaya sono ragazzi che fanno moto per dimenticare di fare altre cose.

"Abbiamo anche dare cibo gratis", Monde spiega. Per alcuni bambini questo può essere una ragione sufficiente per imparare a saltare sulla moto

Studio ed esercitare vanno mano nella mano. "Ci sono accordi con le scuole della zona per calcolare loro venire qui come una classe di educazione fisica. Molti o dare nelle loro scuole ". Forse per la vocazione che la scuola ha già costruito una libreria ancora vuota, ma "in una settimana è piena di libri", garantire responsabili. Non è, oltre 70 per cento delle scuole sudafricane non hanno biblioteca. "Abbiamo anche dare cibo gratis", Monde spiega. Per alcuni bambini questo può essere una ragione sufficiente per imparare a saltare in sella a stomaco pieno.

Strutture sono state rinnovate in Velokhaya 2008 con l'aiuto di sponsor. "Il governo ci ha dato la terra e potrebbe costruire il club", dadi Monde. Quello che vi serve? "Bikes, sempre moto, più del denaro. ". "Vorremmo anche a trovarci contatore. Sarebbe un onore per noi ". Ci sono opzioni, Console di Spagna a Città del Capo, Ignacio Garcia-Valdecasas, ha promesso di avviare la procedura per cercare di aiutare dalla Spagna.

La scuola è un campo di addestramento completo dove tutti hanno la loro nicchia. Uno dei luoghi sacri è il workshop, "Niente si butta via se si può riparare". Anele lavora sei giorni alla settimana in una moto scura di fissaggio delle camere. "Prima gara e ora sono in viaggio con la squadra in auto. Posso organizzare una moto da lui ", dice il ragazzo di 21 anni. Avere lo stipendio? "1000 rand (95 EUR) un mese ". Un sogno? "Lasciate che vincere". Cerca, nella stanza accanto, Abongike è Mazula, negozio insegnante. "Mi è stato insegnato e ora insegnare agli altri a riparare biciclette". Di fronte ci sono tre giovani che aspirano a imparare il mestiere di mettere manubrio dritto con "alluminosi" e vinci 95 coetanei euro. L'altra, fuori alternativo, è per la maggior parte di nuovo nel fango, senza ruote e il borgo della violenza, le malattie e la miseria che li circonda.

PD.

(Durante la lettura di questo articolo sarà in Mozambico. Connessione internet Bad credo solo per evitare ottenere quello che ho capito non ci, percepiscono confondere. Il testo è stato pubblicato anche nelle elmundo.es giornali)

Grazie

Velokhaya il ciclismo è una scuola per bambini svantaggiati nel più povero quartiere di Cape Town. Carlos Sartre ei fratelli Schleck e li ha aiutati. "Ora vogliamo venire Accountant", dire.

Testo e foto: Javier Brandoli. Città del Capo

"Abbiamo il sogno di essere la prima squadra" nera "corre il Giro di Spagna o il Tour de France", Monde ha detto scherzosamente Mpongoshe, il direttore di una scuola di ciclismo situato nel cuore di Khayelitsha, il più povero sobborgo di Città del Capo, Sud Africa. "Siamo l'unica squadra nero lì", Focus. Presente e futuro, come, oltre un centinaio di bambini che vivono sulla scia di tutto il mondo. "Vengono gratis e mentre tu sei qui non faccio uso di droghe, inserire bande criminali, malato o una gravidanza come i bambini ", si riferisce. Questa è una parte di questo progetto unico, gli altri punti più, punta a un futuro su ruote.

La scuola è uno di quei progetti che non lasciano indifferente nessuno. Almeno lo ha fatto con alcuni dei piloti più importanti del mondo. Lo spagnolo Carlos Sastre è stato uno di quelli che è passato di qui e mettere un pilastro per sostenere il progetto. All'asta 2007 Bike su eBay con cui è arrivato quarto al Tour de France e il secondo nel Tour di Spagna, con una maglia, per aiutarli a tenere su il filo. "Oltre che, sono passati attraverso Fabian Cancellara,I fratelli Schleck e Bjarne Riis ", Ricordo a scuola. Il professionista del team CSC, Saxo Bank ora, è uno di quelli che hanno sostenuto.

Il campione del mondo futuro

Anita ha Zenani 13 anni ed era sesto l'ultima traccia del campionato mondiale juniores di ciclocross. Assistere, come tutti i suoi colleghi, sei giorni alla settimana di formazione presso la scuola di sci "Velokhaya Oval BMX". "IRE in Danimarca, prossimo campionato, di essere campione del mondo ", qualcuno dice che è nato in un luogo dove le mappe del villaggio globale sono chimere. "Ero sesto nel mondo lo scorso, Ora voglio essere il primo ", osservazione. La posta in gioco sono ambiziosi. In Khayelitsha sono moltiplicati per mille scelte di una ragazza 13 vecchio è di AIDS contraenti che deve salire su un podio su due ruote.

E 'questo il sogno di Zanele Mthetheleli Tshoko o di una boa, entrambi 18 anni. Zanele fu il processo seconda volta nella categoria più piccola 16 anni e terzi in gara online. "Vorrei andare alle Olimpiadi di Londra", dice una giovane donna che si reca ogni giorno anche alla University of Western Cape. "Studio Educazione Fisica". Un lusso che dimostra che il progetto va oltre le due ruote. Dipingere, nel frattempo, South African volte campione di prova e ora andare in un campus che può ottenere un passaporto in estate per la formazione in Belgio. "Ho opzioni per entrare in nazionale", dice, casco da ciclista in mano. Si esamina anche, anche i sogni. Essi sono lo sport d'élite, gli eletti, Maggioranza Velokhaya sono ragazzi che fanno moto per dimenticare di fare altre cose.

Studio ed esercitare vanno mano nella mano. "Ci sono accordi con le scuole della zona per calcolare loro venire qui come una classe di educazione fisica. Molti o dare nelle loro scuole ". Forse per la vocazione che la scuola ha una biblioteca costruito e ancora vuoto, ma "in una settimana è piena di libri", garantire responsabili. Non è, oltre 70 per cento delle scuole sudafricane non hanno biblioteca. "Abbiamo anche dare cibo gratis", Monde spiega. Per alcuni bambini questo può essere una ragione sufficiente per imparare a saltare in sella a stomaco pieno.

Strutture sono state rinnovate in Velokhaya 2008 con l'aiuto di sponsor. "Il governo ci ha dato la terra e potrebbe costruire il club", dadi Monde. Quello che vi serve? "Bikes, sempre moto, più del denaro. ". "Vorremmo anche a trovarci contatore. Sarebbe un onore per noi ". Ci sono opzioni, Console di Spagna a Città del Capo, Ignacio Garcia-Valdecasas, ha promesso di avviare la procedura per cercare di aiutare dalla Spagna.

La scuola è un campo di addestramento completo dove tutti hanno la loro nicchia. Uno dei luoghi sacri è il workshop, "Niente si butta via se si può riparare". Anele lavora sei giorni alla settimana in una moto scura di fissaggio delle camere. "Prima gara e ora sono in viaggio con la squadra in auto. Posso organizzare una moto da lui ", dice il ragazzo di 21 anni. Avere lo stipendio? "1000 rand (95 EUR) un mese ". Un sogno? "Lasciate che vincere". Cerca, nella stanza accanto, Abongike è Mazula, negozio insegnante. "Mi è stato insegnato e ora insegnare agli altri a riparare biciclette". Di fronte ci sono tre giovani che aspirano a imparare il mestiere di mettere manubrio dritto con "alluminosi" e vinci 95 coetanei euro. L'altra, fuori alternativo, è per la maggior parte di nuovo nel fango, senza ruote e il borgo della violenza, le malattie e la miseria che li circonda.

  • Condividere

Scrivi un commento

Ultimi tweet

Nessun tweets trovato.