Yad Vashem, Gerusalemme: il gelo della Shoah

Da: Ricardo Coarasa (testo e foto)
Immagine precedente
Immagine successiva

informazioni intestazione

contenuti informazioni

Viaggi

La visita a Yad Vashem, tre volte nella santa Gerusalemme, è una spaventosa discesa in sotterranei dell'umanità, un tour di anatomia terribile Olocausto. Vi è un museo, in, è un colpo alla coscienza che ti lascia stordito moralmente. E il peggio, il sospetto terrificante che se si ripetono ancora una volta qualcosa di simile forse non avrebbe fatto nulla al riguardo. In Ruanda e del Kosovo, mi riferisco.

Il visitatore ha preso i primi passi da Yad Vashem, la talpa impresionte fessura a forma di freccia nelle montagne boscose circondano Gerusalemme, afflitto cuore. E 'inevitabile che una testa di figura ronde mentre allineata lungo la navata centrale. Sei milioni di ebrei sterminati durante l'Olocausto. Ma le prime sale non si tuffano nella barbarie e l'irrazionalità del nazismo, ma nella normalità della vita ebraica prima dell'Olocausto. Una routine che rende le cose ancora più incomprensibile a venire e ci ricorda che una società pacifica non deve mai abbassare la guardia. Il mondo ebraico a sgretolarsi necessario prendere in considerazione ogni pregiudizio rilasciato. Come può la società del tempo immobile partecipare alla caccia alle streghe lanciata contro gli ebrei dal regime nazista? Sono stati privati ​​della cittadinanza e ridotto a mera prima emarginati costringendoli a ritirarsi in ghetti, come se fossero lebbrosi, in attesa della soluzione finale.

Si andare avanti scosso da un'ansia crescente e stordito impossibile comprendere una simile follia

Il corridoio centrale è disseminato di ostacoli che richiedono a piedi attraverso le diverse stanze, un percorso cronologico con un finale di uno noto per avvicinarsi con rammarico. Le diverse fasi dello sterminio dei campi di concentramento sono abbondantemente documentati, in modo che uno continua ad avanzare scosso da una crescente ansia e storditi dalla incapacità di capire come la follia.

Nella stanza più grande, dedicata alla soluzione finale, è difficile per temperare il dolore, specialmente quando si ha un fronte carovana, transected, come quelli utilizzati per il trasporto degli ebrei nei campi di sterminio. Poco più tardi, decine di storie dei sopravvissuti di Auschwitz aggiungere un po 'più di dolore visitatori. Il silenzio è siderale. Nessun mormorio. La gente rimane preoccupato per i manifesti con le testimonianze di ebrei che fuggirono dall'inferno, con le fotografie dei corpi delle ossa prominenti, spettri davanti agli uomini, con tutte le immaginabili disperazione e la rassegnazione nei suoi occhi tristi.

Si tratta di una dolorosa prova, ma bisogna ricordare, giurare di non permettere una cosa del genere un giorno potrebbe essere ripetuta. Una visita, e dire, deve tacere per sempre la voce della sofferenza, essere consapevoli che, in qualsiasi momento, l'uomo può tornare ad essere un lupo per l'uomo, facendo bene il motto di Hobbes.

Visita il più sorprendente è quello di Memorial Children's, un tributo perenne e un milione di vittime mezzo figlio della Shoah

Il tour si conclude nella Sala dei Nomi, una cupola di dieci metri di altezza variegato 600 fotografie di vittime dell'Olocausto, Un elenco costantemente aggiornato con l'arduo compito di guidare la ricerca a Yad Vashem. Alla fine del progetto sala loro straziante testimonianza. Alcuni non dimenticare. "Ricordati solo che ero innocente, proprio come te, giorni mortale che; Io, anche, aveva un volto segnato dalla rabbia, dalla pietà e gioia, Semplicemente un volto umano!", scrisse Benjamin Fondane, assassinato ad Auschwitz 1944. Poco più può essere aggiunto.

Al di fuori del campus, deve avvicinarsi alla Monumento al Deportato, una vettura originale merci tedesche sospeso nel vuoto su alcune strade che portano da nessuna parte, una metafora per il terribile destino di milioni di ebrei trasportati come bestiame per i campi di sterminio. E accanto all'ingresso del museo è la Viale dei Giusti fra le Nazioni, dove ha piantato un albero per ogni cittadini non ebrei che rischiarono la propria vita per evitare la barbarie. Tra la rigogliosa foresta è una lapide che ricorda Oskar Schindler, celebre dal film premio Oscar "Schindler's List".

Ma, certamente, Più eclatante è la visita del Memorial Children's, un tributo perenne e un milione di vittime mezzo figlio della Shoah. All'interno della grotta, camminare nel buio mentre si ascolta la PA una litania dolorosa: nomi, età e paese di origine di tutte queste vittime innocenti di vista. Quello sguardo dei bambini si basa su una questione lacerante che esploderà in faccia. Perché?

il modo in cui
Ci sono varie compagnie aeree che volano direttamente da Madrid a Gerusalemme.

altamente raccomandato
Spendere tutta la mattina per visitare lo Yad Vashem. Vi è un museo da visitare in fretta. Prenditi il ​​tuo tempo. L'enclave, anche, è spettacolare e vale la pena camminare per i boschi, Caratterizzato da una magnifica vista di Gerusalemme.
Yad Vashem è chiuso il sabato e festività ebraiche. Per qualsiasi domanda: www.yadvashem.org.

In caso di approccio sua biblioteca impressionante: 62 milioni di pagine, 267.500 mi9les fotografie e testimonianze di sopravvissuti all'Olocausto, che può essere consultato dal pubblico senza restrizioni.

  • Condividere

Scrivi un commento