Veracruz: porto delle leggende

Da: Testo: Ricardo Coarasa e foto: © CPTM / reo
Immagine precedente
Immagine successiva

informazioni intestazione

contenuti informazioni

Veracruz è un posto dove stare spogliato dei dazi e delle ore, godendo il piacere di riconciliazione con il tempo, con i colloqui senza violazioni. Veracruz è una città portuale, o una porta della città, dove lo stress abbassa la bandiera e languire leggende di ascolto e gli eventi terribili comunque disturbare la cadenza giornaliera di Jarochos.

Un porto di Veracruz come regalo per il viaggiatore. Il lungomare è un frangiflutti di Veracruz idiosincrasia, affabile e ospitale, festosa e sensuale, attaccati alle loro tradizioni. Il trasuda vita waterfront. In un rituale senza tempo, marinai a strati sul ponte a guardare il via vai degli escursionisti e la chamaconas piropean in età da marito, smorfie e complimenti di causare sospiri in questa atmosfera tropicale di truffatori e venditori ambulanti calcolati. A pochi chilometri da qui è il sacrifici Isola, chiamato in 1518 per l'emissione di Grijalva, precursore Hernán Cortés, per essere stato il primo luogo in cui hanno trovato la prova di sacrifici umani in altari rudimentali.

Se la porta è il muscolo della città, il cuore batte nella presa, tradizionale piazza del paese ereditato dalla spagnola. Dalle terrazze affollate dai turisti sono confusi conversazioni con il suono della marimba, mentre camerieri intrecciare tra i tavoli di apertura foro nel trambusto. Ma Veracruz terrazza per eccellenza è quella di Parish Cafe, Jarocha un istituto in cui il viaggiatore è tenuto a riposare le loro esperienze strampalate. E 'un luogo per vedere e sentire osservato, uno visitatori melting pot e visite di, una lente di ingrandimento che consente di scattare il polso della città vecchia di Veracruz, le loro leggende ei loro ricordi traumatici, mentre si mangia un pesce a Veracruz e insalata guacamole alleggerito con un paio di birre Superior. Sul desktop, inevitabilmente ordinato un lattaio, il tradizionale caffè in vetro lungo, anche solo per vedere in azione il cameriere che serve con la sua particolare maestria sopra le nostre teste, l'attrazione principale di questo luogo diventi un focolaio di colloqui linguistici disparati.

Ci sono leggende che sembrano fatti reali e reali che sembrano leggende. Come Evangelina, Veracruz Regina del Carnevale di 1983 che, sei anni dopo, è stato imprigionato per smembrare i suoi due figli

Come ho detto Veracruz trasuda leggende odore del sale nelle ombre delle strade che abbracciano il porto. Indubbiamente uno dei più noti è quello della contessa di Malibran, che hanno intrattenuto le assenze di suo marito con giovani amanti, dopo, sparito come per magia. Determinato ad avere figli, ricorso alla stregoneria e la strega aveva ottenuto prole, ma non previsto, perché il bambino è nato deforme, quindi hanno cercato di nascondere. Il marito ha scoperto la realtà dolorosa al ritorno da uno dei suoi viaggi e, quando andò a incontrare la moglie a chiedere spiegazioni, ha trovato uno dei suoi putti giocosi. Ha ucciso entrambi e ha ordinato un servo per gettarli nel pozzo della fattoria, e pieno di morti amanti contessa, mantide sorta di Veracruz. Anche se il servo ha avvertito che il pozzo era una camera mortuaria dove la moglie è sbarazzato delle sue vittime dopo la compressione del piacere, Conte ha gettato nello stesso posto i corpi dei due amanti e il proprio figlio. Come potrebbe essere altrimenti, poi è andato pazzo e vagato per anni la sua follia per le strade per chiedere l'elemosina di porta giustizia.

Ci sono leggende che sembrano fatti reali e reali che sembrano leggende. Come Evangelina, Veracruz Regina del Carnevale di 1983 che, sei anni dopo, è stato imprigionato per smembrare i suoi due figli e li nasconde in un vaso del tuo mazzo. Jarocho Carnevale Muse era stato abbandonato dal padre della piccola e, immerso spirale fuori del partito, di droga e sesso orge, i giorni del vino e delle rose del suo regno furono svanendo fino Evangelina si ritrovò sola e senza un soldo. Il 6 Aprile 1989, suo fratello ha avvisato la polizia, che ha trovato in due vasi residui piccoli, quelli che avrebbe ucciso in grado di sopportare i suoi capricci a causa della mancanza di cibo. Ordinato per 28 anni di carcere, in carcere sposato un farmaco che più tardi sarebbe stato pugnalato a morte. Evangelina è stato rilasciato in 2008, ma la sua sorte è un mistero, inquietanti come le grida di bambini sono stati ascoltati durante la notte nel palazzo della Lotteria Nazionale, Zamora parkside, dove l'infanticidio è verificato due volte. Anche i loro fantasmi, giocando sulle scale, sembrava più vicini. Nell'immaginario Veracruz, Evangelina divenne Jarocha la versione ispanica "che spauracchio", una minaccia con cui cercare di portare a tallone i figli ribelli.

Quando siamo tornati in albergo brujuleando strade buie una voce ci fa sussultare dalle ombre di una porta. Il giovane a torso nudo, mi sembra lo spirito tormentato di un amante della contessa di Malibran, vuole sapere se abbiamo bisogno di aiuto. Abbiamo fatto il nostro modo. In lontananza si sente uno strappo ranchera silenzio della notte calda.

La ricerca condotta:

  • Condividere

Commenti (3)

  • MereGlass

    |

    Leo donne così appassionate quelli di Veracruz con il suo misterioso passato e futuro danno poco turbolento, sorseggiando caffè appena fatto, cercando di ricreare (saltando il barista giocoleria) esa linda terrazza… Quindi so le vostre storie tropici e il sale, trambusto del porto di.

    Risposta

  • ricardo Coarasa

    |

    Cosa buona Mereglass! In verità, è un peccato che ora Veracruz proprio saltare i titoli dei giornali per il loro sanguinoso regolamento di conti. Veracruz non è come mi ricordo, e questo rapporto è, piuttosto, un umile scuse per tale terribile notizia. La terrazza del La Parroquia è uno spettacolo, uno di quei posti in cui devi essere eliminato se ancora in viaggio con un pizzico di curiosità in valigia.

    Risposta

Scrivi un commento

Ultimi tweet

Nessun tweets trovato.