Himalayan bicicletta o il modo di diluire l'autostima in un nanosecondo

Immagine precedente
Immagine successiva

informazioni intestazione

contenuti informazioni

Lo abbiamo incontrato per caso per le strade di Lhasa ore prima di andare al campo base dell'Everest. Ci Richard, Vitoria pompiere che viaggiano da soli. Andando a fare il nostro percorso, il 1.100 chilometri dalla capitale del Tibet a Kathmandu, ma il ciclismo. Via, essere deviato a salutare alcuni amici Sishapagma. Oggi vado a dormire sento molto piccolo. Alcune persone hanno un cataplines come ottomila.

Il zipizape organizzata dal governo cinese a Lhasa continua a vivere momenti intensi. Il Potala è ancora chiuso e ora, ma di INRI, Mi hanno appeso a due nastri gigante terribile come una torta monumentale che fu Mao stesso nel piano di ripresa “pop-up”. Le strade adiacenti sono chiuse al traffico (ancora un concetto relativo a Lhasa) e si deve muovere a piedi. Beh, che, Proviamo una seconda volta per entrare nel Jokhang, gremita di pellegrini che si prostrano di nuovo e di nuovo a loro porta di casa. Intorno, punteggiato da strada bancarelle dove si possono acquistare i migliori ricordi della città (bandiere di preghiera, cartigli con preghiere in tibetano, smerigliatrici, Rosari buddisti, di scegliere), monaci allungò la mano per l'elemosina mentre il vostro partner parla al telefono. E 'un sfugge foto, così come, ma data la possibilità di scegliere tra guardare e vedere la realtà attraverso un obiettivo che ho sempre preferito la prima. La seconda opzione è può essere ossessivo, al punto che un telaio brutta o una foto sfocata può acida un giorno di viaggio. Toll Too.

All'interno del Barkhor respirare la stessa atmosfera opprimente in altri luoghi di culto del buddismo tibetano: la tristezza pervadeva il "profumo", un burro di yak rancido, altezze animale che potesse competere con carne di maiale in termini di redditività per centimetro quadrato: Usiamo tutti. I fedeli a piedi una ad una le cappelle stretto, dove il visitatore si rende conto che, nonostante il suo rispetto e simpatia per la cultura tibetana, solo un corpo estraneo. La missione è, quindi, Disturbare il meno possibile, ma lo sforzo è quasi sempre vuoto.

Monaci estendere la sua mano per l'elemosina mentre il suo compagno parla al telefono.

Qui conta anche i biglietti per i monaci accovacciati. In una stanza, molti stanno guardando in tv il discorso del presidente cinese per commemorare l'anniversario della costituzione del Tibet nella Repubblica popolare. Sì, il centro spirituale del buddismo tibetano, ci sono televisori e mobili. La globalizzazione filtra anche nelle fessure della fede.

Una conversazione con un vicino il cui nome preferisco saltare Lhasa. Aveva otto anni a studiare in India attraverso una borsa di studio del governo cinese. Ora, vorrebbe lasciare con la sua famiglia in India, "Eldorado" per molti tibetani. Ma è una decisione che dipende da esso. Pechino ha negato il permesso perché il regime comunista di ritorno sul loro investimento in istruzione. È condannato a continuare a vivere a Lhasa, in un alloggiamento ufficiale con un salario di 800 yuan al mese (meno di 90 EUR).

Ritorno in albergo, Sono ancora sorpreso l'audacia della “ironman” Ruota, uno di quei giochi in grado di diluire il avventurosa autostima diminuita in un nanosecondo.

  • Condividere

Commenti (3)

Scrivi un commento

Ultimi tweet

Nessun tweets trovato.