Signor turistico nel paese dei Persiani. Cronache dell'Iran (In)

Da: Enrique Vaquerizo (testo e foto)
Immagine precedente
Immagine successiva

informazioni intestazione

contenuti informazioni

Quando si guarda ayatollah Khomeini, Ti senti come stai facendo qualcosa di sbagliato. Tu non sai molto bene perché, se quello sguardo nero e profondo, coperto da sopracciglia folte come castori, il turbante sulla fronte , o quella barba bianca a Sean Connery migliorare la loro espressione truce. Forse la colpa è di Hollywood Ben Affleck, libri di energia nucleare o di storia. È ancora possibile passeggiare incazzato con il presidente Carter o forse lui è così, un po 'difficile, con quella faccia vecchio brontolone, per pungere la palla, se si rovinare Gerani.

Ma se si guarda l'ayatollah dai graffiti 10 metri, arroccato come Spiderman alla parete di uno degli edifici nel centro di Teheran, Lei ha la certezza che qualcosa di brutto camminare da muuuyyyy. Tu non sai, ma lo ha fatto. Il passaporto è scaduto può durare mesi, indossi le mutande con la bandiera americana o addirittura non prendere le mutande, comunque, qualunque essa sia, sa. Sai che non tenere le vostre preghiere, che si stipare ogni Venerdì alle McDonald o siete venuti al paese con l'intenzione di prendere gli asciugamani alberghi. La domanda è: chi ha depositato tutti i vostri peccati, di questa vita e la prossima, anche coloro che non hanno ancora commesso e non in grado di garantire quanto. Ma quando si guarda un'imboscata dai loro manifesti, certamente la sensazione che l'ayatollah Khomeini conosce il tipo di persone che sei meglio di te stesso.

Giorno 1

Teheran, una nuvola di inquinamento scivola tra gli edifici con l'aria sovietica, un milione di antenne paraboliche e marmellate per le strade. All'aeroporto ho cambiato i soldi, A pochi euro. In cambio mi hanno dato un biglietto carriola con cui tappezzare l'intera città. Ho rotolato il fagotto e ogni volta che pagare qualcosa, Sembro uno spacciatore euforica in uno spogliarello. Big Bucks gettano il conducente, l'edicola dove compro tabacco da fiuto e la vendita di biglietti nella metropolitana.

Il prezzo di tutte queste cose è piuttosto basso, ma porta un resoconto esaustivo di un sacco di piccole note, rose, verde e blu. Di tanto in tanto mi tocco tasca per scoppiare e verificare come il mio covone si assottiglia con una rapidità preoccupante. Sono preoccupato, L'Iran non può prelevare denaro dal bancomat o carte di debito senza avere conto nel paese.

Lo stack è ciò che garantisce la mia sopravvivenza in una città dove ogni nomi delle strade sono scritti in Persiano. Bastan pochi passi dalla guest house dove ho soggiornato per trovare me totalmente perduta. Naturalmente mi chiedo tutto il tempo e controllare la cordialità e la disponibilità dei iraniana, che, dopo la sorpresa iniziale si erano insieme in gruppi, famiglie e quartieri per cercare di capire cosa diavolo voglio.

Sono pazzo e attiveranno la terza guerra mondiale

Nessuno di loro parla inglese, la maggior parte dei miei amici dice che non lo faccio. Quindi la questione è complicata, anche se ci sono molti mimetismo ben intenzionato e sorrisi come borbotto il nome della strada in cui si presume che io resto. La cosa rischia di trascinarsi fino alla comparsa Behnam, mi rassicura in perfetto inglese e si offrì di accompagnarmi. Behnam ha 28 anni, è un economista e la mancanza di lavoro rende numeri accumulando rimostranze contro le autorità religiose del paese, "Sono pazza e attiveranno la terza guerra mondiale", annuncia. "Loro" sono da biasimare per così poco guadagno, hanno ancora a vivere con i genitori, che è costretto a fare vino fatto in casa con gli amici o per comprare una bottiglia di vodka ad un prezzo esorbitante al mercato nero per ubriacarsi, Essi sono da biasimare la disoccupazione e la corruzione, che l'accesso a Facebook diventa un'odissea in cui è necessario superare più controlli che per entrare nel paese. Per lo più da biasimare per questo alla sua età il sesso occasionale è una missione quasi impossibile.

Questo ha accelerato e radiografia scuro gioventù iraniana Behnam piede libero nei quindici minuti ci sono voluti per trovare l'hotel. Che cosa succede se i giovani sono così male perché non si ribellano? "Ci sono stati tentativi, ma mentre controllano l'esercito, niente da fare. Inoltre, abbassando la voce dice:- "Dobbiamo stare attenti significava troppo. Questo paese è pieno di spie ".

Giorno 2

Il Museo d'Arte Contemporanea di Teheran ospita una delle collezioni più importanti del Medio Oriente. Difficile trovare lui, solo un piccolo, edificio anonimo nascosto dietro il parco Laleh. Oggi ci sono poche persone; a parte la signora al botteghino Hijab, un gruppo della scuola, un po 'persa turistica e un uomo anziano che gode di aria condizionata apparentemente. La verità è che non c'è molto da fare. Un paio di retrospettive di artisti locali, sculture in bronzo raffiguranti le automobili ed elettrodomestici e una serie di dipinti astratti. La parte più interessante del museo si trova nel seminterrato. Ci si accumulano Picasso, Miro, saprà, polloks, Kandinskys e Magritte. Centinaia di opere raccolte grazie alla passione per l'arte di Farah Diba, Sha Moglie.

La parte più interessante del museo si trova nel seminterrato. Ci si accumulano Picasso, Miro, saprà

 

Dopo la rivoluzione islamica del museo era chiuso, Khomeini quasi tutte le sue opere sembrava osceno per essere riaperto anni dopo, la maggior parte è rimasta nascosta. Gli iraniani si viaggia può vederli nei musei di Berlino, Parigi o Londra, nei brevi periodi in cui paga per i segni temporanei. E 2013 grazie al presidente Ali Jannati aperturista, molti di loro hanno lasciato il loro confinamento per un breve periodo. Iraniani allagato il museo di godere di "Suicide" e Warhol Marilyn, "O Il pittore e il suo modello", Picasso. Alla domanda se in futuro potrebbe essere visualizzato in modo permanente, direttore del centro ha detto ai giornalisti: "Lo spazio museale è limitato e non va bene per tutti".

Giorno 4

L'Iran è immerso per un paio di anni fa nella sua seconda rivoluzione, ed è stato ricevuto con gli stessi campioni di estasi e fervore che la prima strada. Centinaia di persone sparano a tutto ciò che si muove; posti a sedere, moschee, fonti e tappeti. Sparano a vicenda, madri, zii, nipoti ... anche i propri figli. Abuelitos sparare con il bastone, e donne che indossano l'hijab, molto neri come corvi. Estrarre i loro telefoni e entusiasta di loro selfie piedi spalla bastoni. Se non si sta attenti iraniani ti spara addosso, mentre sorridente abbraccio voi e vi chiedo di guardare l'uccellino. rivoluzione selfie è arrivato nel paese di rimanere e le rovine di Persepoli lampeggia un fucile da battaglia infuria.

rovine Persepolis sono impressionanti per l'impero persiano, situato a pochi chilometri dalla città di Shiraz. Il set è abbastanza ben conservato e nei giorni festivi, come oggi, pieno zeppo di turisti provenienti da altre parti del paese. La guida spiega in dettaglio fregi di leoni e signori carichi di hipsters aria, make-up e la barba piena di fronzoli. Dal giorno in cui ho messo piede in Iran frase è stata ripetuta come un mantra ricorrentemente, nel caso in cui si deve annullare un errore; "Noi non siamo arabi, siamo Persiani ".

Sciita sottolineare la sua condizione e fare la differenza con i vicini o sauditi iracheni

Tutto quello che ha messo particolare attenzione per sottolineare la sua condizione di sciiti e di fare la differenza con i vicini iracheni o sauditi occidentali identificano con il terrorismo. Il popolo iraniano sono orgogliosi del loro passato, anche se le autorità contemplano il loro patrimonio persiano con sospetto e preferiscono sottolineare il periodo storico che inizia dopo l'arrivo del paese Islan. La guida torna a ripetere in questo momento, "Noi non siamo arabi, siamo Persiani "e la folla approva e sparare soddisfatti mentre posa davanti alla cerchia del re Dario che va a dare un pestaggio ai Greci.

In Shiraz Ho intenzione di viaggiare di notte e la testa alla stazione degli autobus, dove tre chili a depositare i soldi per pagare il biglietto. Il taquillero studiato attentamente il mio passaporto, mentre si riempie il biglietto. Con l'inizio della scatola con il mio nome, provate a pronunciarlo divertente. Enruiqueeee Vakuerizooo. Abbiamo avuto un buon tempo a discutere la fonetica di Spagna e di ortografia, mentre canticchiando canzoni di altri famosi Enrique, Iglesias, come un omaggio. Dopo un po 'scarabocchiare qualcosa a fatica, Sono tornato il passaporto e mi dà un abbraccio. Spero che il tempo di partenza, circondato da donne vestite in un unico colore nero come la notte e rivedere il mio biglietto. Nel luogo in cui dovrebbe apparire il mio nome, il box office ha scritto; signor turistico.

  • Condividere

Commenti (9)

  • Nacho

    |

    Molto buono Enrique, I troncho con l'ayatollah perché è davvero così. Abbraccio.

    Risposta

  • Enrique Dominguez Vaquerizo

    |

    La ringrazio molto Nacho, la verità è che non si può fare sentire un po 'sotto la supervisione quando si vede che il segno. Un grande abbraccio

    Risposta

  • Concha Santamaria

    |

    Mi piace il tuo freschezza di scrittura. ho collegato!! Grande bacio

    Risposta

  • Enrique Vaquerizo

    |

    La ringrazio molto Concha Un abbraccio!

    Risposta

  • rubinetto

    |

    Il tuo articolo mi rende ancora più desideroso di visitare l'Iran. Un onore per leggere queste righe i vostri viaggi, caro padre.

    Risposta

  • Ane

    |

    Ho avuto tubo sul bus circondata da turbante.

    Risposta

  • Enrique Dominguez Vaquerizo

    |

    rubinetto, Ane, grazie mille. Sono contento che ti sia piaciuto. Cerchiamo di continuare a viaggiare e godere!

    Risposta

  • Mayte

    |

    Che divertimento, Mi è piaciuto! Un paese che mi piacerebbe andare…

    Risposta

  • Isabel

    |

    Divertente e piacevole , in un paese spesso dimenticato e molto sconosciuto

    Risposta

Scrivi un commento

Ultimi tweet