La nostalgia del viaggiatore (I parte)

Da: Javier Brandoli (testo e foto)
Immagine precedente
Immagine successiva

informazioni intestazione

contenuti informazioni

Come si fa a fermare uno di vivere in un luogo in cui è straniero ed è la vostra casa in un momento? Perché? Quanto costa? Ovviamente ho una risposta chiara per gli altri, Ho la sensazione che la vita nel mio caso ha un sacco di strade con carichi, di fughe, da errori e successi, colorazione mappe e poi perdere. Ha preso un anno e mezzo per questa terra e un pomeriggio, avrebbe potuto essere un altro, Ho aperto il mio computer e ho comprato un biglietto inimmaginabile dicendo che il mio prossimo volo è stato lo sbarco in Spagna.

Che strano che ho fatto. Vertigo, quasi un panico di accettare il ritorno verso il nulla, È come se in fuga da me stesso. Guardi lo schermo per un po 'e spero di avere la macchina che divora i sogni che si invia una e-mail che dice: "Accesso negato Return. In caso di rimanere lì e smettere di kick ass ". Essi sono eterni minuti di dubbi, anche se in realtà l'unico movimento è già ragione apparente. "Le cose cambiano quando è qualcosa di importante, è naturale per risolvere e non rompere le cose ", una volta mi ha detto Juancho, un amico che è rimasto sempre vedere queste pagine. Un altro senza cervello come me che si applica contagocce naturale. È vero, questo è il problema, Ho sempre sognato di tornare a me senza amarmi indietro. Ma, Città del Capo e mi hanno rotto nel piede. Male, La Spagna non è il mio posto ora.

Poi si chiude il piccolo computer, si spegne, passeggiate attraverso luoghi che erano parte della sua vita e comincia a capire che le croci di lavanderia, che non potrà mai tornare a fare il bucato; il bar dove mai si lamentano che il vino bianco non è freddo; corpo che include banane donna che dorme in strada e prende 18 mesi a guardare dal balcone ... Si vede passare la tua vita, perché Cape Town è stata la mia vita, dissolvenza. Cose nostalgici che risolve con un pratico "e si dispiace che le palle, tutto ciò che è passato ". L'argomento è così razionale e positivo che non perdo tempo a confutare sia e non perdere tempo in lui da parte e andare a dire addio alle foche che nuotano vicino alla riva.

Questo è solo la chiave di nostalgia, nell'arte di trasformarsi in ciò che odiate accettabile, nella divinità sublime e sublime accettabile. E 'un male come chiunque altro soffrono in silenzio e che è utile nel lungo distanza, quando ricordano con affetto il primo taxi che hai preso in città ignorando il vestito quasi completo e in duplice copia (cominciare a dubitare della sincerità del conducente la quarta volta che si passa per il quadrato). Infine, produce un torcicollo disagio girare la testa da tempo di dire addio per ora penultimo in ogni luogo si prende un morso allo stomaco. (Una qualità indispensabile nostalgica è la nostra memoria, in grado di trattenere i ricordi rende 60 anni per dimenticare ciò che dobbiamo fare in 60 secondo). L'unica pratica fanno un errore nel giudizio con notálgicos, credendo la vita del passato. La passione per creare ricordi, si potrebbe dire di godere, fa sempre si sposta, anche se a volte indietro. Il nostalgico, generalmente inquieto, bisogno di un sacco di cose nuove da perdere (godere), che come Joaquín Sabina ha detto "non è peggio di nostalgia per quello che non è mai successo".

Il nostalgico, generalmente inquieto, bisogno di un sacco di cose nuove da perdere (godere), che come Joaquín Sabina ha detto "non è peggio di nostalgia per quello che non è mai successo"

Quella era la mia ultima cena (impone frase) con i miei amici dal sud del sud. Ho incontrato con Gustavo, Avelino, Rodrigo, Borja, Rafa, Elena, Julián y David (colonia spanish); prima avevo già respinto da Arianna e Michael; Cheryl Douglas del sud de ... (scusate ho dimenticato un nome) y cenamos en Wakame, in Mouille Point, squisito ristorante di sushi. E 'stata una bella notte, in esso che ho aggredito tanti dubbi nella mia decisione come tempi Supe che "riproduce". Dodici ore dopo ero in aeroporto, guardando fuori dalla finestra di un aereo e di pensare che "l'Africa è stato ...". (Continuare).

La ricerca condotta:

  • Condividere

Commenti (13)

  • Christopher

    |

    Amico, tu patria son tus zapatos…

    Risposta

  • Noeli

    |

    Ayyyyy (fanno venir voglia di comprare un biglietto per tornare!!) e ora non sei più in Africa….Si sente la stessa nostalgia o la sensazione che ci dite nel post è cambiato?.
    Conosco una persona che da tempo per viaggiare e non essere nella sua città natale, ma di tanto in tanto….quando torna non sa nemmeno dove buttare, sradicamento e si sente duro tempo che adegua (il più delle volte non riesce e restituisce per il confezionamento).
    Un bacio

    Risposta

  • Gancio

    |

    Nostalgia ben compreso: “l'arte di trasformarsi in ciò che odi accettabile, nella divinità sublime e sublime accettabile”. Mi identifico con quel sentimento, perché dietro la nostalgia c'è un punto di ottimismo, nessuna penalità. Ho patria in mis zapatos (Cristóbla dice) “le mie mani sono il mio esercito”, che finisce un certo Garcia. Ottimo questo articolo, questa riflessione, Viaggiare nel passato questo ci fa guardare a mappe FUTRO pieni di croci di scoprire.

    Risposta

  • Nayara Menezes

    |

    Ciao caro amico! Quel testo carino! Mi sono commosso dalle tue parole così sensibile. Molti bei ricordi… Sono qui a pensare che sarà in qualche parte del mondo tutti in che si sente la stessa nostalgia che di Africa. Difficile non? Si tratta di un luogo incantato, che solo chi ha vissuto non può capire i segni che vengono lasciati nelle nostre anime. Forse è oltre il vostro posto nel mondo? Se tu, Credo che, è necessario restituire… Non tutti i giorni si arriva a identificare così bene con un, una città… Ma, prima, Spero che tu sappia il Brasile. Non so quanto ami l'Africa. Non credo che… Ma sono sicuro che il bene anche porterà nostalgia… baci nel vostro cuore, cara… Che tu continua a fornirci tali testi Bellos. Mi manchi!

    Risposta

  • Javier

    |

    Hola Nayara!!! Come sapete, siete parte molto importante di tutti i bei momenti che ho trascorso a Città del Capo. L'Africa è il mio posto, ma è stato anche per la condivisione con persone come te. Comunque, il mondo è meraviglioso e ci sono centinaia di posti per essere felici. Tornando verso l'Africa 2012, anche se sarà in viaggio (prepararsi per tornare al Mozambico, Zambia e Sud Africa, dove, se abbiamo la fortuna di trascorrere il prossimo anno). Forse vedremo in Brasile, Spagna o in qualsiasi palloncino. I miss you amiga!!! Sicuramente torneremo a farci visita e bere un buen vino ricordare grandi momenti. Besos, Ti amo.
    Noeli, sì, c'è una certa mancanza di radici nella mia schiena, ma perché mi piace l'Madrid, Qui ho la mia famiglia e gli amici ti amo, ma perché ci sono altre cose che mi illudono più di avere una routine qui. Lo sradicamento di ritorno è normale, succede a tutti, cuando no te volver fantasia. Per me viaggiare è quello di godere e mi piace viaggiare, Ho lasciato così divertente. Quindi, tentare di ripetere ciò che mi provoca più sorrisi. Baci e ringraziamenti sono dovuti per il biglietto di ritorno.
    Gancio, nostalgia ha certamente un positivo e aiuta ad andare avanti, anche se molti sembrerebbe altrimenti. Hug e grazie.
    Christopher, scelta buona frase che mi ricorda una grande canzone. Grazie

    Risposta

  • Semplice

    |

    Xavier, Lo vedo: A Madrid ci sono stranieri, tutti a piedi qui un po 'per caso e la nostra vita intorno viene riscritto ogni mattina. Si chiude le porte, aprire altri e di destinazione viene modificata a piacere senza che nessuno te giudicare o interferire. Corrente, dare una possibilità a questa grande città dove non c'è pregiudizio e il passato non lascia una ammaccatura perché per fortuna o purtroppo non interessa a nessuno. In ogni caso e qualunque cosa tu decida, buona fortuna per il vostro nuovo corso. Sicuro di essere giusto, Vedo chiaramente prima si immagina Bss

    Risposta

  • Eduardo

    |

    Un testo affascinante. Il modo per descrivere le sensazioni, sensazioni o nostalgia del viaggiatore, sublime. Agganciato alla storia e sperando che la seconda parte.

    Risposta

  • Juancho

    |

    “Il nostalgico, generalmente inquieto, bisogno di un sacco di cose nuove da perdere”. Che grande frase, lodi “un altro senza cervello che naturale mette il contagocce”. Accedere Viaggio al passato è come mettere le batterie nel grillo parlante in tutti dall'orecchio, pronti a dirci andiamo, lasciare il comfort e sbirciare che cosa è fuori… Quindi, quando si parla di sentire nostalgia di casa come viaggiare! Congratulazioni, Xavier

    Risposta

  • DL

    |

    Be búfalo, il mio amico.

    Risposta

  • Javier

    |

    Semplice, Madrid è la mia città, un posto che voglio, certamente. E 'il posto a rimanere per sempre senza ritorno. Per Eduardo e Juancho, grazie. A Dani, Búfalo per sempre, nella prateria mi sento bene.

    Risposta

  • Giuliano

    |

    Molto bella campionessa parole! E anche se in Facebook dicono 'ultimo giorno della mia vita a Città del Capo’ Non credo che, con tante porte aperte, Non credo che. Grande abbraccio amigazo!

    Risposta

  • Agnese

    |

    Non so dove i vostri passi camminerà ora, miniera sono diretti a montaña.La Grande Montagna. Himalaya e dopo un intero da scoprire del Sudest asiatico, a seguito di un consiglio, una volta ho dato.
    Vedremo cosa ci aspetta del Sol Levante Terra e se ho davvero viaggiare anima.
    Una costri de África….

    Risposta

  • Javier Brandoli

    |

    Hi Scab,
    Febbraio secolo Nepal? E 'un paese brutale che ami. Felice di vedere a realizzare i vostri sogni. L'ultima volta che ti ho visto eri in Cascate Vittoria, forse il prossimo sarà in un altro angolo del mondo. Dimmi di volta in volta come si. Besos

    Risposta

Scrivi un commento

Ultimi tweet