Lima: percorso attraverso la città di leggende e scogliere

Da: Javier Brandoli (testo e foto)
Immagine precedente
Immagine successiva

informazioni intestazione

contenuti informazioni

Lima ha cessato di essere, miniera, il souvenir. O cessato di essere parzialmente o, forse, certamente, E 'che non era prima ed è ora. Era stata molti anni, Credo che 16, da quando sono qui due volte, per il lavoro, giovani, In attesa di mangiare mondo. Lima era allora un posto di lavoro. E la povertà e la miseria latente. E una notte fuga circondato da bambini ricchi nei quartieri di bambini ben. Come una fortezza emerso colonie San Isidro e Miraflores, come in quel libro Un mondo per Julius, per contenere la minaccia che gli altri arriveranno, i poveri, rot e la ricchezza della fame.

Inoltre si ricorda che l'oceano a Lima era uno spettro intimidatorio, come se fosse sempre questo tsunami proveniente annunciando ovunque e un'onda fuori per cancellare per sempre questa città fatta di oro e piangere. Nulla si muoveva in quel mare senza barche a tutti temevano e quindi è comprensibile la paura prodotta lontananza e personalizzati. E Lima fu anche un frettoloso centro storico, e un grigio della città, e la gente di volti scolpiti e tristi, e molte vecchie auto rilasciando fumo. Lima era fumo, nella mia testa, senza dover corroborazione, dover tornare.

Molti anni dopo

Lima è ora Costantino, dicembre 2018, ricevere molto presto a casa, in veste, e quando un viaggio inizia con qualcuno che vi accoglie a casa in un accappatoio è molto difficile per tutto ciò che viene dopo non è buono. E quanto è buono lo indicò, l'abitante, due turisti che hanno insegnato la sua città. Il dato dei calci desideroso di trovare soluzioni al cielo grigio, Ora capisco che è quasi perenne, e il caos del traffico che era ancora lì, e la sfida di trovare più di due quartieri, San Isidro e Miraflores, essi restano impegnati a fuggire dalla città in riva al mare che galleggia su una crociera.

San Isidro e Miraflores, essi restano impegnati a fuggire dalla città in riva al mare che galleggia su una crociera

Il primo giorno abbiamo girato il Malecon Cisneros, L'amore attraverso il parco, fino a Larcomar, un centro commerciale appeso a una scogliera, e siamo arrivati ​​al distretto di Barranco, il giovane quartiere di, moderna e culturale, che fa la sua strada verso la mia nuova Lima. Barranco fa parte delle piccole vittorie di una città che ogni lato si fa strada a queste classi medie stanno lasciando per generare spazi comuni. Siamo andati diverse volte lì, a vedere il museo Mario Testino, fare corone, cenare, attraversare il Ponte dei Sospiri o l'ora di aprire una stanza microteatro. Tutto ha un aria nuova, rivitalizzante, una città che era ancora un altro della mia memoria.

Nell'altro angolo della città è un'altra piccola vittoria: Callao. La città fatta vicino a Lima è anche guadagnando terreno alla violenza e alla povertà. Alla punta di Callao è una zona di spiagge e ristoranti dove le persone trascorrono la domenica come prima, con gelato e gite in mano, senza centri commerciali. Ci abbiamo mangiato al Mirador, un famoso ristorante dove la gente fa lunghe file per aspettare per la tavola. Il cibo era abbondante e di buona, mare aromatizzato dolce. Ma il progetto interessante di Callao si trova accanto al Felipe Fortezza reale. Si chiama Monumentale Callao e si compone di un restauro del centro storico. Aperte gallerie d'arte moderna, negozi e ristoranti nelle strade dipinte con i graffiti, come se i colori che inventano disincanto abatiera.

Aperte gallerie d'arte moderna, negozi e ristoranti nelle strade dipinte con i graffiti, come se i colori che inventano disincanto abatiera

Nel mezzo è un altro interessante percorso. Dal Museo Parco, il Museo d'Arte Italiana e il Museo d'Arte di Lima, Egli camminerà a Plaza de Armas. Ci sono il Palazzo Comunale, il Palazzo del Governo e la Cattedrale, dove i resti di Francisco Pizarro spagnola, inventore della città (sorprendentemente la festa che è sepolto con il Conquistatore rispetto residui dimenticando sofferenza Hernan Cortes Città del Messico, le cui ossa sono state prese dalla cattedrale e nascosto in una chiesa vicina, dopo una piccola lapide). Comunque, il centro è stato restaurato intorno alla piazza. Vale la pena visitare La Casa del peruviano letteratura e la sua magnifica esposizione di buona scrittura patria.

Poi, per coloro che amano i cimiteri, V'è una lunga passeggiata in un luogo che agglomerante gran parte della storia del paese. Presbyter Matias Maestro, tre chilometri a piedi, attraversa alcuni dei più umili e dei quartieri "pericolose" a Lima. Si può anche andare Metro, linea 1. Se fatto a piedi, non dovrebbe attirare l'attenzione e avere una certa cautela. La vita è secca in molte parti di Lima, la morte anche. Con sfondo di montagna a secco e il deserto, circondato da case di cemento grigio bassi e poveri, Il Pantheon è una griglia di storia. una voce viene pagato, Vanno su e giù per le scale e una rete di strade si osserva con nicchie, alcuni mausolei e una cupola in distanza che è una cappella neoclassica. È 1808, e dicono che è stato il primo cimitero di carattere civile in America. ci 766 mausolei e 92 monumenti storici tra i suoi marmi in là sepolti decine di ex presidenti, artisti militari e rinomati.

ci 766 mausolei e 92 monumenti storici tra i suoi marmi in là sepolti decine di ex presidenti

Ci sono anche leggende e storie, Bambini come Ricardito, la cui tomba sono centinaia di persone a pregarlo di salvare i bambini malati come lui, o Maria de la Cruz, la prima donna ad essere sepolto lì e ora trasformato in un operatore di miracoli. Forse è vero che li fanno fuori perché abbiamo preso un taxi ed entrando il tassista mi chiede di tenere il telefono cellulare in quella zona, perché è molto pericoloso. Io dico che siamo arrivati ​​da Plaza de Armas con il telefono in mano ci stava guidando e l'uomo comincia a ridere e dice allarmato: "Il miracolo è che non hanno attraccato, Non ci posso credere, non si sa dove hanno ottenuto ".

La spiaggia è stata l'ultima piccola vittoria. Di quella inerte mare fa 16 anni trascorsi una sabbia che qualcosa sta andando riforma, con passeggiate e giardini, fino a quando il Chorrillo, El Salto del Fraile. Si tratta di una rupe, accanto a un ristorante con una bella vista, dove la leggenda dice che un giovane monaco è morto saltando in mare d'amore. Le leggende appartengono sempre in luoghi dove la speranza era o è uno swing. Oggi si possono vedere i giovani frati abiti, emulando il salto di un tempo, ma cambiando ottenere l'amore per suole (moneta del Perù).

Le leggende appartengono sempre in luoghi dove la speranza era o è uno swing

Anche passeggiamo attraverso Miraflores e San Isidro a mangiare in uno dei suoi grandi ristoranti. Perù Il cibo è una cultura che deve vivere. In primo piano IK, che ha invitato noi generosi Costa e condividere con i loro fantastici amici Sveva, Gabriele, Sabrina e Ramin, e altamente ritorno al Siete Pecados consigliato (Stavo facendo 16 anni lì e la riforma ha lasciato irriconoscibili), Popolare o menzionati Mirador de la Punta del Callao.

E ci, dopo alcuni giorni, Lima ha lasciato il fumo trasformato in un piacevole Lima. Senza nulla ingrandire, senza epiteti, solo una città con abbastanza angoli belli, cultura e cucina da meritare una visita, non denostarla. i suoi difetti, ci sono ancora enormi e palpabile, con le sue enormi sacche di povertà e di violenza che circondano benessere bubble. Ma le bolle crescono, espande, e migliorare il fumo di un tempo. Ho trovato Lima è superare la maledizione di mare città della nebbia, inserita tra le montagne brulle e un mare, dove i pesci timorosi versi recitati dalle scogliere tristi.

 

  • Condividere

Commenti (1)

  • Laura B

    |

    Che storia meravigliosa, Brandoli, come sensoriale e vero in quel “spettro intimidatorio”.
    Complimenti ancora una volta 🙂

    Laura

    Risposta

Scrivi un commento

Ultimi tweet